GIAPPONE

IL GIAPPONE IN COMPAGNIA DI HMATT

Un viaggio incredibile in compagnia di Hmatt.  I torinesi Matteo Italiano e Luca Accattino in arte HMATT sono tra i primissimi Youtuber Italiani. La loro attività sul web inizia infatti nel Febbraio 2007. A suon di parodie e video comici, collezionano centinaia di milioni di views e quasi 900 mila iscritti, diventando uno dei canali di maggior riferimento del panorama Italiano. Nel 2019 decidono di aprire un canale Twitch per portare la loro esperienza anche nel mondo dello streaming diventando subito uno dei canali piu’ seguiti. Hanno all’attivo due tour in teatro con CREATOR ON THE ROAD, numerose collaborazioni con i maggiori brand italiani e al momento collaborano a stretto contatto con alcune reti TV. Appassionati di cinema, sport, anime e manga hanno aperto da poco anche un secondo canale dove approfondiscono tutte le loro passioni.

GIAPPONE CON HMATT

TOUR DI GRUPPO

DI 14 GIORNI – 13 NOTTI

PARTENZA SPECIALE  28 Aprile 2023

Programma

1° Giorno 28 Aprile  MALPENSA / DUBAI

Partenza dall’Italia con volo di linea per Tokyo via Dubai. Pasti e pernottamento a bordo.

2° Giorno  29 Aprile  TOKYO

Arrivo all’aeroporto internazionale di Tokyo, disbrigo delle formalità d’ingresso nel paese (necessario il passaporto in corso di validità), ritiro dei bagagli ed incontro con l’assistenza parlante italiano per il trasferimento a Tokyo in hotel con i mezzi pubblici. Arrivo e sistemazione in Hotel.

Pernottamento.

3° Giorno  30 Aprile   TOKYO

Intera giornata dedicata alla visita della città con mezzi pubblici. Inizieremo la giornata dal quartiere di Asakusa, parte dell’antico centro o shitamachi di Tokyo. Abitato da mercanti e artigiani durante il periodo Edo (1603-1867), Asakusa è ancora oggi una zona associata alla cultura popolare giapponese. Qui avremo modo di ammirare il tempio più celebre della capitale, il Senso-ji .

Il kaminarimon o la porta del Dio del Tuono, adornata con un’enorme lanterna in carta rossa, segna l’ingresso principale.

La Nakamise-dori Street inizia all’interno della porta e conduce al complesso del tempio. Lungo la strada, sempre affollata, si trovano bancarelle che vendono snack, oggetti tipici e souvenir. Al termine della strada la porta Hozomon conduce a una pagoda di 5 piani e al palazzo principale. All’ingresso è posto un enorme incenso in bronzo. I fedeli immergono le mani e il capo nel fumo dell’incenso, un rito per guarire o prevenire le malattie, prima di salire i gradini e offrire la loro preghiera a Kannon (la dea della misericordia). All’interno, scarsamente illuminato, è custodita una collezione di enormi dipinti votivi su legno dei secoli XVIII e XIX donati al tempio dai principali artisti del periodo Edo. Avrete tempo di esplorare le vie circostanti e di assaggiare i dolci tradizionali prima di recarci alla più recente delle costruzioni di Tokyo, la futuristica Tokyo Sky Tree, la torre più alta del mondo. Nel pomeriggio ci sposteremo ad Akihabara, il quartiere dell’elettronica più famoso del mondo. Qui conosceremo la cultura pop giapponese ed avremo modo di osservare uno degli aspetti più interessanti e stravaganti della cultura giapponese contemporanea. Sia che siate appassionati di manga, videogiochi e j-pop o che non ne abbiate mai sentito parlare rimarrete affascinati da quello che vi circonda.

Resto della giornata libero e pernottamento in hotel

4° Giorno   01 Maggio     TOKYO

Prima visita della giornata al tempio Meiji Jingu, uno dei templi più iconici della città, totalmente immerso nella natura, per poi recarci nel quartiere di Harajuku, dove troveremo le boutique di tendenza affiancate da negozi alternativi con capi griffati e vestiti kitsch, sgargianti, gotici, punk e divise scolastiche indossate scompostamente per pura provocazione. Con un po’ di fortuna potremo anche vedere le Harajuku Girls: ragazze la cui particolarità è quella di indossare abiti tratti dal mondo dei manga e degli anime più famosi. Harajuku è il quartiere in cui il concetto di Kawaii (termine giapponese per indicare tutto ciò che è carino e tenero) prende vita. Ogni negozio sarà una vera sorpresa. Dopo Harajuku ci sposteremo a Roppongi per ammirare le famose Roppongi Hills, uno dei grattacieli più alti e belli della capitale, sede di mostre temporanee ed eventi culturali di grande rilevanza internazionale. Concluderemo la giornata a Shibuya, il quartiere che non dorme mai. Qui ammireremo il celebre Shibuya crossing, l’attraversamento pedonale più grande del mondo e la famosa statua di Hachiko, il fedele cane di razza Hakita dalla storia commovente, resa celebre dalla trasposizione cinematografica di qualche anno fa. Pernottamento in hotel.

5° Giorno  02 Maggio   TOKYO

Visita al palazzo imperiale di Tokyo dove potremo ammirare il magnifico giardino annesso al complesso . Ci sposteremo poi a Ueno per visitare il polmone verde della città, un gigantesco parco con un bel lago e molti templi nascosti. Proseguiamo l’esplorazione della capitale da uno dei suoi quartieri più affascinanti: Shinjuku. Ci recheremo al Tokyo Metropolitan building , il municipio di Tokyo in cui è possibile salire all’ultimo piano per ammirare una splendida vista panoramica della città. Proseguiremo con la visita di Kabuchiko, il quartiere dei neon e dei divertimenti, prima di passeggiare per le tradizionali vie della Golden gai, con i suoi storici localini appartati e carichi di atmosfera.

A Shinjuku prenderemo confidenza con i contrasti della capitale, da una parte i palazzi futuristici e le luci al neon, dall’altra, i templi tradizionali immersi nei fumi dell’incenso. Pernottamento in hotel.

6°/7° Giorno  03/04 Maggio  TOKYO

Giornate libere per escursioni facoltative. Pernottamento

8° Giorno  05 Maggio  TOKYO/HAKONE o KAMAKURA/TOKYO 

(escursione facoltativa non inclusa / JR Pass incluso per i treni)

Giornata libera per ulteriori visite in città o per l’escursione a Hakone oppure a Kamakura. Pernottamento a Tokyo

Hakone: Hakone è una delle località più amate dagli abitanti di Tokyo. In circa un’ora e mezza si viene catapultati dalla frenesia della capitale alla natura incontaminata tra villaggi persi nel tempo.  

Partiremo dalla stazione di Shinjuku diretti ad Hakone Yumoto. Da qui inizia un percorso ad anello che ci condurrà al villaggio di Gora, da cui prenderemo la funicolare diretti al vulcano Owakudani. Dalla funivia sarà possibile ammirare in tutta la sua maestosità il monte Fuji, il vulcano più famoso al mondo e simbolo della nazione. Solcheremo poi le acque del lago di Hakone in barca per ammirare nuove viste sul Fuji, prima di giungere al villaggio di Hakone Machi per visitare il celebre tempio shintoista Hakone Machi con il suo splendito Tori sull’acqua. Se il tempo lo consente, avremo la possibilità di andare in un Onsen tradizionale prima di fare rientro a Tokyo.  Pernottamento in hotel.

Kamakura: Partenza in treno per Kamakura, un tempo capitale politica del Giappone, famosa per i suoi templi e la sua tradizione letteraria, oltre alle spiagge e ai sentieri escursionistici.

Da non perdere  Il Grande Buddha di Kamakura, alcuni dei più antichi e spettacolari templi Zen del Giappone. Il Museo d’arte moderna

Fare shopping a Komachi-dori, Parallelo al sentiero che conduce a Tsurugaoka Hachimangu , si estende il quartiere pedonale dello shopping in cui sorgono numerosi ristoranti tradizionali, caffè alla moda, negozi di dolciumi, di souvenir e di tutto ciò che è trendy, dalle boutique stravaganti ai negozi che vendono kimono esclusivi.

Proseguimento per  Enoshima e la spiaggia di Shonan.

Collegata alla terraferma da un ponte, Enoshima è stata per secoli la meta preferita degli abitanti di Tokyo per un’escursione di un giorno. Dal faro di Enoshima, puoi ammirare un panorama a 360° fino al Monte Fuji, alto 3777 metri, è  la cima più alta del Giappone ed uno dei più bei coni simmetrici del mondo. Sull’isola sorgono diversi santuari dedicati a Hadaka-Benten, la dea nuda, venerata da coloro che lavorano nel mondo dello spettacolo per avere successo.

 In serata rientro a Tokyo. Pernottamento in hotel.

9° Giorno  06 Maggio  TOKYO / KYOTO  

In tempo utile trasferimento con mezzi pubblici alla stazione ferroviaria per la partenza con treno JR alla volta di Kyoto. Arrivo, trasferimento con mezzi pubblici e sistemazione in hotel.

Nel pomeriggio prima visita della città con mezzi pubblici. La visita comincia con il Fushimi Inari-Taisha, il principale santuario dedicato al kami Inari. Il santuario si trova alla base di una montagna, chiamata anch’essa Inari di 233 metri sopra il livello del mare e che comprende diversi sentieri verso altri santuari minori. La caratteristica principale del tempio è la via costellata da migliaia di torii che conduce al santuario principale. Dai tempi antichi in Giappone Inari è sempre stato visto come il patrono degli affari, e sia commercianti che artigiani tradizionalmente venerano la divinità. Dopo la visita prenderemo confidenza con il centro della città di Kyoto passeggiando nella Downtown dove si trovano il celebre Nishiki Market e le principali vie commerciali della città. Nel Nishiki Market è possibile trovare le rinomate verdure di Kyoto, gli ortaggi in salamoia, il tofu, la sfoglia di caseina di soia, il pane di grano glutinato, le anguille, il pesce secco e tutti gli altri ingredienti della cucina tradizionale del Kansai. Pernottamento in hotel.

10° Giorno    07 Maggio     KYOTO

Prima colazione in hotel.

Iniziamo con la visita del tempio Kiyomizu , un complesso di templi buddhisti situato nella zona orientale di Kyoto e risalente al 798. Il tempio prende il suo nome dalla cascata che scorre sotto il padiglione principale, Kiyomizu significa infatti “acqua pura”. L’edificio principale, tutelato come tesoro nazionale, fu ricostruito nel 1633 dagli shogun Tokugawa. Dalla terrazza di legno sostenuta da pilastri di 15 metri di altezza, è possibile ammirare una meravigliosa vista panoramica della città. Terminata la visita ci dedicheremo all’esplorazione di due aree storiche di Kyoto: la Ninen-zaka e la Sannen-zaka, costellate dalle migliori pasticcerie di Kyoto e da botteghe di artigianato locale. Giungeremo quindi a Maruyama, dove visiteremo il tempio shintoista Yasaka. Il pomeriggio sarà dedicato al tempio Shoren-in e alla visita del quartiere di Gion. Lo Shoren-in è un meraviglioso tempio fuori dai più battuti itinerari turistici. Ospita uno spettacolare giardino in stile giapponese ed è possibile riposarsi seduti nella splendida veranda, sorseggiando un té verde (Non Incluso) e ammirando la natura circostante. Il quartiere di Gion è invece il quartiere tradizionale delle Geishe, dove ancora oggi con un po’ di fortuna è possibile avvistarle all’interno di eleganti ristoranti o nelle scuole a loro dedicate. Pernottamento in hotel.

11° Giorno    08 Maggio     KYOTO / NARA / KYOTO

Prima colazione in hotel.

Intera giornata dedicata all’escursione a Nara, antica capitale e luogo di alto interesse artistico e religioso, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Visita del tempio di Todaiji , considerato l’edificio in legno più grande del mondo e contenente la statua in bronzo del Great Buddha ed il grande parco dei cervi sacri. Proseguiremo con la visita del parco di Nara e del tempio Kasuga costellato da centinaia di antiche lanterne in pietra. Concluderemo la giornata con la visita dello storico quartiere di Naramachi, che con le sue tradizionali case in legno, i negozietti a conduzione familiare e le antiche pasticcerie è uno dei più deliziosi del paese. L’antica città di Nara venne fondata nel ‘710 dall’imperatore Kammu e fu per un lungo periodo capitale del Giappone. Lo sviluppo urbanistico, artistico, politico e culturale di Nara avvenne in un periodo in cui il tributo alla cultura cinese in Giappone era molto forte e importante. Persino il sistema di scrittura allora sviluppatosi era di origine cinese. Introdotto dalla Cina all’inizio del 6° sec., il buddismo fiorì a Nara godendo del favore ufficiale dei sovrani e dell’aristocrazia, riuscendo a coesistere con la cultura indigena: lo Shintoismo.

Nell’8° sec. si dice che Nara potesse vantare ben 50 pagode. Nel 784 la capitale fu trasferita a Kyoto col risultato che Nara rimase piccola e defilata dal circuito di quelle città che sarebbero diventati i grandi centri economici del Giappone; questo gli ha consentito di non essere distrutta durante le varie guerre che il Giappone ha sostenuto nel tempo.

12° Giorno    09 Maggio     KYOTO

Prima colazione in hotel.

Inizieremo recandoci nel quartiere di Arashiyama. Qui potremo visitare la famosa foresta di bamboo vicino al tempio Tenryu (ingresso al tempio non incluso). Tempo libero a disposizione per visitare i caratteristici negozi di alimentari e di souvenir. Nel pomeriggio ci sposteremo al Kinkaku-ji , il tempio d’oro di Kyoto, il sito più famoso della città ed uno dei simboli dell’intera nazione. Concluderemo la giornata con la visita al giardino zen del tempio Rion-ji . Le 15 pietre perfettamente disposte secondo i criteri della scuola Rinzai sono opera di un maestro sconosciuto ma la bellezza e la spiritualità del giardino sono fuori discussione.

Serata libera e pernottamento in hotel

13° Giorno   10 Maggio   KYOTO / OSAKA / DUBAI  

Prima colazione in hotel.

Visita del castello di Nijo, costruito nel 1603 come residenza degli Shogun Tokugawa e famoso per la sua caratteristica architettura e per le decorazioni dei suoi interni. Il castello comprende due fortificazioni, il palazzo Ninomaru, il palazzo Honmaru, vari edifici di supporto e diversi giardini. Nel pomeriggio ci recheremo al tempio Nanzen-ji e da qui percorreremo la passeggiata più famosa di Kyoto: il sentiero dei filosofi, una rilassante camminata che segue un canale circondato da ciliegi, piccoli caffé, boutique d’artigianato e ristoranti, fino ad arrivare al Ginkaku-ji, il padiglione d’argento, circondato da magnifici giardini e specchi d’acqua.

Trasferimento con mezzi pubblici in aeroporto ad Osaka e volo di rientro.

Pasti e pernottamento a bordo.

14° Giorno 11 Maggio   DUBAI / MALPENSA 

Partenza con il volo di rientro in Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

Arrivo e fine dei servizi.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE A PERSONA :

Da Milano                                                                              Euro    3.350,00

Assicurazione I4T MBA Silver                                            Euro        150,00  

LA QUOTA COMPRENDE:

– Voli dall’Italia

– ACCOMPAGNATORE DALL’ITALIA (HMATT) minimo 14 partecipanti

– Accompagnatore locale parlante italiano

– Pernottamenti in camere doppie con 2 letti con bagno privato in hotel cat. standard

– Trattamento di solo pernottamento a Tokyo & prima colazione a Kyoto

– JR Pass 7 giorni incluso dal giorno 8 al giorno 13

LA  QUOTA  NON COMPRENDE:

– Trasferimenti ed ingressi utilizzando mezzi pubblici come metro, autobus, taxi

– Tutti gli ingressi ed escursioni

– Tutti i pasti e tutte le bevande

– Mance ad autisti e guide ed extra personali

– Tutto quanto non espressamente menzionato alla voce “la quota include”

VOLI AEREI PREVENTIVATI

28/04             Malpensa                   Dubai                          14.05     22.20

29/04             Dubai                         Tokyo Narita             02.40    17.35

10/05             Osaka                        Dubai                          23.45     05.15+1

11/05              Dubai                         Malpensa                   09.45    14.20

Per iscrizioni e info : smart@explorandoviaggi.it

GIAPPONE

MANGA & HANAMI Con KIRIO 1984

Un viaggio esclusivo in compagnia di Maurizio Iorio, conosciuto sul web come Kirio1984, cresce con la passione per gli anime e i manga.

Nel 2010 approda su YouTube per condividere questa sua passione e inizia a creare video documentari sulla storia del manga, oltre a recensioni e approfondimenti.

Nel 2020 apre un canale Twitch per portare la diffusione di quest’arte a un pubblico ancora più ampio e poter allargare la divulgazione del fumetto più che mai, facendo dirette con le sue opinioni sui manga, interviste con autori, doppiatori, colleghi e altre personalità del mondo nerd e parlando anche di attualità legata a questo mondo.

Collabora con tutte le più importanti case editrici italiane, partecipa a incontri nelle principali fiere di settore, scrive articoli per le riviste Senpai Plus e Nippon Shock Magazine. Nel 2022 è uscito per Mondadori Electa Junior “Anche mio nonno era un otaku – l’incredibile storia dei manga”, il suo primo libro sulla storia del manga.

MANGA & HANAMI 2023

TOUR DI GRUPPO

DI 10 GIORNI – 9 NOTTI

PARTENZA SPECIALE  26  Marzo 2023

ACCOMPAGNATA DA KIRIO 1984

Programma

1° Giorno 26 Marzo  MALPENSA/DUBAI

Partenza dall’Italia con volo di linea per Tokyo via Dubai. Pasti e pernottamento a bordo.

2° Giorno 27 Marzo  TOKYO

Arrivo all’aeroporto internazionale di Tokyo Haneda, disbrigo delle formalità d’ingresso nel paese (necessario il passaporto in corso di validità), ritiro dei bagagli ed incontro con l’assistenza parlante italiano per il trasferimento a Tokyo in hotel con i mezzi pubblici. Arrivo e sistemazione in Hotel.

Pernottamento.

3° Giorno  28 Marzo  TOKYO – ASAKUSA – HARAJUKU & OMOTESANDO

Intera giornata dedicata alla visita della città con mezzi pubblici: il Tokyo Metropolitan Government Office, il Tempio di Asakusa Kannon. Nel pomeriggio proseguimento verso il santuario Meiji, al quartiere Harajuku & Omotesando, ricca di boutiques e luogo di culto per gli architetti grazie al suo design. In serata rientro in hotel con la guida locale parlante italiano, utilizzando i mezzi pubblici. Serata al Miyashita Park. Rientro in hotel e pernottamento.

***

Il quartiere di Asakusa è parte dell’antico centro o shitamachi di Tokyo. Abitato da mercanti e artigiani durante il periodo Edo (1603-1867), Asakusa è ancora una zona associata alla cultura popolare giapponese.

Il tempio Kannon (apertura di 24 ore su 24), nel cuore del cantiere e il più antico di Tokyo, è luogo di venerazione.

Il kaminarimon o la porta del Dio del Tuono, adornata con un’enorme lanterna in carta rossa, segna l’ingresso principale. La Nakamise-dori Street inizia all’interno della porta e conduce al complesso del tempio.

Lungo la strada, sempre affollata, si trovano bancarelle che vendono snack, oggetti tipici e souvenir.

Al termine della strada la porta Hozomon conduce a una pagoda di 5 piani e al palazzo principale. Entrambi gli edifici sono copie in calcestruzzo del dopoguerra con le strutture di legno originali.

Il palazzo principale non ha un’architettura particolare, tuttavia il flusso di visitatori è

sempre alto. All’ingresso è posto un’enorme incenso in bronzo. I fedeli immergono le mani e il capo nel fumo dell’incenso, un rito per guarire o prevenire le malattie, prima di salire i gradini e offrire la loro preghiera a Kannon (la dea della misericordia).

All’interno, scarsamente illuminato, è custodita una collezione di enormi dipinti votivi su legno (ema) dei secoli XVIII e XIX donati al tempio dai principali artisti del perido Edo.

Si prosegue per la vivace zona di Omotesando dove, dopo il pranzo in ristorante locale, proseguire a piedi le visite all’Oriental Bazar (ricco di oggetti di artigianato locale quali kimono, ventagli, carte, libri ed oggetti d’antiquariato) ed alla zona di Harajuku dove si potranno trovare le boutique più di tendenza e le Harajuku Girl: ragazze manga la cui particolarità è quella di indossare abiti tradizionali giapponesi, come il kimono da samurai o da geisha (a dir la verità sempre più rare), mixati con moderni capi griffati e vestiti kitsch, sgargianti, gotici, punk e divise scolastiche indossate scompostamente per pura provocazione.

4° Giorno   29 Marzo UENO & AKIHABARA

In mattinata visita di Ueno uno dei cinque parchi pubblici più antichi del Giappone. È famoso per lo zoo di Ueno, per i molti musei e la spettacolare fioritura dei ciliegi in primavera. Il parco aprì al pubblico nel 1873 e il suo nome ufficiale è Ueno Onshi-Koen, che significa “parco di Ueno, dono imperiale”. Qui si potrà ammirare la fioritura dei ciliegi più famosa di Tokyo

Nonostante i musei eccellenti, i panda dello zoo di Ueno , lo stagno di Shinobazu e lo storico Santuario Toshogu, la fioritura dei ciliegi è ciò per cui il Parco di Ueno è più famoso. Di conseguenza, per molti giapponesi una visita al parco è una delle cose da fare assolutamente in primavera.

I primi alberi qui furono piantati da Tokugawa Ieyasu (1543-1616), fondatore dello shogunato Tokugawa. Nessuno degli alberi originali è sopravvissuto per gli oltre 400 anni passati da allora, ma la tradizione di ammirare la fioritura dei sakura nel parco si è ampliata fino a raggiungere proporzioni leggendarie.

Al termine raggiungeremo Ameya Yokocho . Questa strada, conosciuta più comunemente come Ame-Yoko, un tempo era il centro delle caramelle di Tokyo ed è tutt’oggi un paradiso per i clienti alla ricerca di offerte. Troverai anche molti piccoli luoghi per cenare all’aperto dove puoi gustare i kushi-katsu, spiedini di carne e verdure fritti.

Proseguimento per  Akihabara . Conosciuta un tempo per i suoi elettrodomestici, la “Città elettrica” di Tokyo si è trasformata prima in un mercato dell’alta tecnologia e poi in un paradiso di anime, manga, giochi e di tutto ciò che riguarda la cultura popolare.

Serata nel vivace centro di Shibuya è senza dubbio il cuore e l’anima giovane della città ed è imperdibile per chiunque si trovi nella zona di Tokyo. Con le sue attrazioni famose in tutto il mondo, come il celebre incrocio pedonale, quest’area è un must per la sua vita notturna e la cultura giovanile alla moda.

Il villaggio di Shibuya si formò nel 1889, dopo esser stato una città castello a partire dall’XI secolo. Shibuya si estende fino ai celebri quartieri della moda di Harajuku e Omotesando

Oltre 2.500 pedoni attraversano l’incrocio di Shibuya ogni 2 minuti durante gli orari di punta.

A differenza delle aree limitrofe di Aoyama, Harajuku , Omotesando ed Ebisu, la centrale Shibuya non ha una cultura omogenea. Ogni strada qui è unica, e questo dettaglio rende l’area un melting pot di varie subculture, nazionalità e gusti.

Mentre orde di turisti e uomini d’affari si fanno strada attraverso l’incrocio e adolescenti alla moda passano il tempo nei centri commerciali dei dintorni, l’élite del fashion di Tokyo e i migliori intrattenitori passano tra i vicoli secondari per raggiungere i locali notturni preferiti. Questo melting pot di culture diverse conferisce a quest’area un’atmosfera internazionale unica, tra le luci abbaglianti e i forti rumori che si contendono la tua attenzione.

5° Giorno 29 Marzo NAKANO BRODWAY

Partenza per Nakano Broadway, un complesso commerciale famoso per i suoi numerosi negozi che vendono articoli di anime e articoli idol, inclusi più di una dozzina di piccoli negozi Mandarake, specializzati in manga e oggetti da collezione legati agli anime. Il complesso commerciale è a pochi passi dalla stazione di Nakano, che è a cinque minuti di treno da Shinjuku.

Ci sono quattro livelli di shopping a Nakano Broadway. Il secondo e il terzo livello sono dove si trovano i numerosi negozi di anime e idoli. Qui, gli acquirenti possono trovare manga, riviste, oggetti da collezione, figurine di personaggi animati, merchandising idol, console di gioco, videogiochi, CD di animazione/idol correlati, oltre a piccoli souvenir da portare a casa, come carte da gioco idol o portachiavi.

Il piano terra di Nakano Broadway ha negozi che vendono vestiti, scarpe, bocconcini e articoli di seconda mano. Il piano interrato è un mercato, dove la gente del posto fa la spesa. I prodotti in vendita vanno dalla frutta e verdura alla carne e ai frutti di mare. Proseguimento per  la Tokyo Tower, dove sarà possibile godere di una vista mozzafiato dell’imponente metropoli, sali fino all’osservatorio speciale alto 250 metri, ma attualmente in fase di ristrutturazione fino alla primavera del 2019) o vai negli altri osservatori poco sotto. Se invece preferisci “restare con i piedi per terra”, esplora la zona fino al tramonto e ammira la torre illuminarsi dando vita a uno spettacolo abbagliante.

Alta 333 metri e ispirata alla Torre Eiffel, l’iconica Tokyo Tower bianca e rossa è avvistabile anche a chilometri di distanza e visitarla dovrebbe essere in cima alla lista delle cose da fare durante il tuo viaggio nella capitale giapponese.

La vista della torre da vicino è davvero sorprendente, ma anche l’area circostante è ricca di luoghi significativi dal punto di vista culturale che ti consigliamo di esplorare: ti aspettano importanti templi, musei di arte moderna e della tecnologia e persino rilassanti angoli naturalistici.

Da non perdere:

  La vista del Monte Fuji, ben visibile nelle giornate limpide

  Una tazza di tè in un’oasi verde in mezzo alla metropoli

  La One Piece Tower, un parco divertimenti che si trova alla base della Tokyo Tower

6° Giorno 31 Marzo KAMAKURA & ENOSHIMA

Partenza in treno per Kamakura, un tempo capitale politica del Giappone, famosa per i suoi templi e la sua tradizione letteraria, oltre alle spiagge e ai sentieri escursionistici.

Da non perdere

    Il Grande Buddha di Kamakura

    Alcuni dei più antichi e spettacolari templi Zen del Giappone

    Il Museo d’arte moderna

    Fare shopping a Komachi-dori, Parallelo al sentiero che conduce a Tsurugaoka Hachimangu , si estende il quartiere pedonale dello shopping in cui sorgono numerosi ristoranti tradizionali, caffè alla moda, negozi di dolciumi, di souvenir e di tutto ciò che è trendy, dalle boutique stravaganti ai negozi che vendono kimono esclusivi.

Proseguimento per  Enoshima e la spiaggia di Shonan.

Collegata alla terraferma da un ponte, Enoshima è stata per secoli la meta preferita degli abitanti di Tokyo per un’escursione di un giorno. Dal faro di Enoshima, puoi ammirare un panorama a 360° fino al Monte Fuji, alto 3777 metri, è  la cima più alta del Giappone ed uno dei più bei coni simmetrici del mondo. Sull’isola sorgono diversi santuari dedicati a Hadaka-Benten, la dea nuda, venerata da coloro che lavorano nel mondo dello spettacolo per avere successo.

 In serata rientro a Tokyo. Pernottamento in hotel.

***

Il Grande Buddha di Kamakura

Il simbolo di Kamakura è la statua bronzea di Amida Buddha , alta 11 metri e risalente al XIII secolo, conservata nel Tempio di Kotoku-in. La statua era originariamente custodita in un’enorme sala in legno, ma il tempio è andato distrutto diverse volte a seguito di inondazioni e terremoti. Oggi è il sito più famoso di Kamakura, nonché la seconda statua del Buddha seduto più grande del Giappone.

7° Giorno  1 Aprile TOKYO – NIKKO – TOKYO

Escursione a Nikko  per la visita al il tempio Toshogu dove ci sono le 3 scimmiette “non vedo, non sento, non parlo”, il Rinno-Ji e il Mausoleo Taiyu-In.

Quello di Toshogu è un santuario shintoista (e mausoleo) dedicato a Tokugawa Ieyasu, il fondatore dello shogunato Tokugawa, ultimo shogunato del Giappone, che guidò il paese per oltre 250 anni,

fino al 1868. Il santuario è dedicato agli spiriti di Ieyasu e a quelli di altri due personaggi storici del Giappone, ossia Toyotomi Hideyoshi e Minamoto Yoritomo.

Il santuario si trova a Nikko, nella prefettura di Tochigi (che a sua volta si trova nel nord della regione di Kantō, sull’isola di Honshū) ed è stato annoverato tra i patrimoni UNESCO.

In pieno periodo Edo, lo shogunato Tokugawa organizzava delle processioni verso il santuario, tanto che ancora oggi si tengono dei festival annuali, precisamente in primavera e autunno, che derivano proprio da questa antica usanza e che sono conosciuti con il nome di Processioni dei Mille Guerrieri.

Pernottamento in hotel.

8° Giorno    2 Aprile  IKEBUKURO

Giornata dedicata a Ikebukuro

Meta rinomata per lo svago, Ikebukuro offre insolite sorprese legate alla cultura pop e giardini ineguagliabili

Tra i quartieri più affollati di Tokyo, Ikebukuro e dintorni offrono una miriade di strutture per lo svago, sia vecchie che nuove. Gli splendidi giardini ottocenteschi, l’ampio centro commerciale Sunshine City con il suo acquario che guarda al cielo e una moltitudine di caffetterie e negozi ispirati al mondo degli anime e dei videogiochi: sono questi gli elementi che contribuiscono all’eccentrica atmosfera di Ikebukuro.

Un omaggio alla cultura pop giapponese nelle caffetterie e nei negozi a tema

Ti piacciono gli anime, i manga o i videogiochi giapponesi? Esplora la moltitudine di negozi di Ikebukuro traboccanti di articoli tipici della cultura pop. Visita il quartiere per trovare i negozi cosplay, il parco divertimenti manga J-world, il Pokémon Center e molto altro. L’area è anche ricca di locali a tema quali i butler cafè, in cui si viene serviti da maggiordomi, e i cat cafè, dove potrai gustare una bevanda in compagnia di amabili gatti. Pernottamento in hotel.

9° Giorno 3 Aprile  TOKYO 

Giornata a disposizione per visite facoltative o lo shopping. In tarda serata, trasferimento con i mezzi pubblici in aeroporto Haneda .

10° Giorno 4 Aprile  TOKYO / DUBAI / MALPENSA 

Partenza con il volo di rientro in Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

Arrivo e fine dei servizi

QUOTA DI PARTECIPAZIONE  A PERSONA :

Da Milano                                                                            Euro     2.590,00

Assicurazione I4T MBA Silver                                            Euro       150,00  

Suppl. camera singola (letto singolo)                               su richiesta

LA QUOTA COMPRENDE:

– Voli dall’Italia

– ACCOMPAGNATORE DALL’ITALIA (KIRIO  1984) minimo 13 partecipanti

– Accompagnatore parlante italiano

– Pernottamenti in camere doppie con 2 letti con bagno privato in hotel cat. standard

– Trattamento di solo pernottamento

LA  QUOTA  NON COMPRENDE:

– Trasferimenti ed ingressi utilizzando mezzi pubblici come metro , autobus, taxi, treni

– Tutti gli ingressi ed escursioni

– Tutti i pasti e tutte le bevande

– Mance ad autisti e guide ed extra personali

– Tutto quanto non espressamente menzionato alla voce “la quota include”

VOLI AEREI PREVENTIVATI

26/03             Malpensa                   Dubai                          22.20   06.50+1

27/03             Dubai                         Tokyo Haneda          07.50    22.35

04/04             Tokyo Haneda          Dubai                          00.05    06.20

                      Dubai                          Malpensa                   09.45    14.20

Per iscrizioni e info : smart@explorandoviaggi.it

COLOMBIA

LA TERRA DELL’ELDORADO

La Colombia si trova nella parte nord-occidentale del Sud America. È il quarto paese più grande del Sud America, superato da Brasile, Argentina e Perù e l’unico con coste sia sull’Oceano Pacifico che sul Mar dei Caraibi. La Colombia è riconosciuta in tutto il mondo per la produzione di caffè, fiori, smeraldi, carbone e petrolio, per la sua diversità culturale e per essere il secondo paese più ricco di biodiversità al mondo.

ai pasUn tempo temuti ed evitati dai turisti, negli ultimi anni si è assistito a un forte aumento dei viaggiatori provenienti da tutto il mondo, grazie a miglioramenti della sicurezza che garantiscono ai turisti un viaggio sereno. La Colombia è una nazione moderna, con un’infrastruttura che sfrutta le sue risorse naturali e il capitale umano per far innamorare i turisti.

Grazie alla sua posizione privilegiata nel continente e alla presenza delle sue tre catene montuose figlie delle Ande, raccoglie nelle sue regioni naturali tutti gli ambienti dei tropici: ghiacciai, spiagge, pianure, montagne, giungle e deserti. La biodiversità colombiana permette di praticare attività come il birdwatching, le immersioni e anche la visita di parchi naturali e destinazioni dove la natura è protagonista.

Tra le tante destinazioni che offre la Colombia, è difficile decidere. Conoscerli è un’avventura indimenticabile che, senza dubbio, rimarrà impressa nella memoria.

Ecco alcuni luoghi molto caratteristici di questo fantastico paese, ma tenete presente che ce ne sono molti di più:

Amazonas, la più grande foresta tropicale del pianeta.

Barranquilla: da non perdere il suo famoso Carnevale.

Bogotà, la capitale della Colombia.

Cali e la Valle del Cauca, la meta religiosa per eccellenza,.

Boyacá e le montagne della Cordillera Oriental.

Cartagena de Indias, dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1984, un luogo magico dove la storia si mescola alla modernità.

Huila, situata nella parte più bassa della zona centrale della Colombia, è caratterizzata da una produzione agricola varia e dalla formazione di paesaggi con differenze così sorprendenti come è il caso del deserto di Tatacoa e del Massiccio Colombiano.

Medellín – Antioquia, epicentro dello sviluppo commerciale, industriale e tecnologico in Colombia.

Providencia e Santa Catalina, dove puoi vedere tutte le variazioni del blu del mare.

San Andrés, ideale per praticare sport acquatici su immense spiagge paradisiache.

Santa Marta, con un patrimonio architettonico impareggiabile.

Santander, per praticare sport estremi.

Caldas, Quindío e Risaralda compongono il Triangolo del Caffè, così chiamato perché lì nasce il miglior caffè del mondo.

La Colombia ha una variegata gastronomia essenzialmente creola, con poca influenza dalle cucine straniere. Cereali, riso e mais sono i suoi ingredienti principali e tuberi come patate e manioca. I suoi piatti più tradizionali sono il sancocho e l’arepa nelle sue diverse varianti. Importante anche la varietà di frutti tropicali come mango, banana, papaia, guava, lulo e frutto della passione.

Il clima varia dal freddo estremo sulle montagne innevate, al più caldo sul livello del mare, con due stagioni secche e due stagioni piovose.

COLOMBIA

La terra dell’Eldorado

Partenza speciale  03 Agosto

Accompagnata da Roberto Birolo

Un viaggio unico attraverso i luoghi più affascinanti della Colombia

 Un’esperienza unica dedicata alla scoperta della terra dell’Eldorado, uno dei gioielli del Sud America che racchiude meravigliosi paesaggi andini, città coloniali ricche di storia, notevoli tracce di civiltà precolombiane e una popolazione ospitale e orgogliosa delle proprie tradizioni.

Foreste, mare, montagne, storia; un viaggio nella terra dell’Eldorado per apprezzare le caratteristiche di questa terra ancora tutta da scoprire.

14 Giorni- 13 Notti

Programma

1° GIORNO             MILANO / PARIGI / BOGOTA’

Partenza con volo di linea per Bogotà.

Arrivo all’aeroporto di Bogota. ’Trasferimento privato aeroporto in Hotel. Pernottamento

Hotel De La Opera (4 stelle sup) – camera standard

2° GIORNO            BOGOTA’ (colazione)

Prima colazione in hotel

In mattinata visita libera a piedi de La Candelaria, affascinante centro storico di Bogota’, con il nostro accompagnatore dall’Italia.

Tour panoramico attraverso il quartiere storico della città ammirando il Teatro Colón, il Palacio de San Carlos, la Iglesia de San Ignacio, il Palacio Presidencial de Nariño, la Plaza de Bolívar, il Capitolio, la Alcaldía Mayor y la Catedral.

Potrete visitare, se volete,  anche il famoso Museo del Oro e il Museo de Botero (biglietto d’ingresso non incluso).

Hotel De La Opera (4 stelle sup) – camera standard

3° GIORNO            BOGOTÁ / ZIPAQUIRÁ / VILLA DE LEYVA  (colazione)

Prima colazione in hotel

Trasferimento privato a Zipaquirà e visita alla Cattedrale di Sale con solo autista in spagnolo (ingresso ed audioguida in italiano inclusi) – (1 ora e mezza circa di auto) – si consiglia di portare i propri auricolari

Partenza dall’hotel alla volta della cittadina di Zipaquirà situata a 50 km da Bogotà. Durante il trasferimento si potranno osservare alcuni siti di interesse come la Sabana di Bogotà e il Puente del Comun. Arrivo alla Cattedrale di Sale costruita in una miniera a 190 m di profondità e considerata la prima meraviglia della Colombia. All’interno, seguendo le tappe indicate dall’audioguida, si potranno visitare: il Deambulatorio o Víacrucis, la Cúpula, la Rampa, el Coro, los Balcones, el

Complejo del Nártex y las Grandes Naves de la Catedral

Trasferimento a Villa de Leyva (4 ore circa di viaggio) con solo autista in spagnolo

Posada de San Antonio (Boutique hotel) – camera standard

4° GIORNO   VILLA DE LEYVA /  BOGOTÁ (colazione)

Prima colazione in hotel

Mattina libera

Trasferimento privato in hotel a Bogota’ solo autista in spagnolo (5 ore e mezza circa di viaggio)

Hotel Aloft (4 stelle) – camera standard. Hotel vicino all’aeroporto

5° GIORNO             BOGOTA’/ POPAYAN (colazione)

Prima colazione in hotel

Trasferimento privato all’aeroporto di Bogotà con autista spagnola

Volo diretto Bogota’ /Popayan

Trasferimento privato aeroporto di Popayán/ Hotel con solo autista in spagnolo

Resto della giornata libera

Hotel Camino Real (4 stelle) – camera standard. Early check in garantito

6° GIORNO            POPAYAN  / MERCATO DI SILVIA /POPAYAN (colazione)

Prima colazione in hotel

Trasferimento privato con guida in spagnolo al paesino di Silvia (1 ore di viaggio circa); dove ogni martedì si svolge il famoso e pittoresco mercato. Durata escursione: 5 ore circa

Silvia è il centro della regione degli indios Guambianos, uno dei gruppi etnici tra i più tradizionali del Paese. Vivono nei paesini che circondano Silvia, diventata famosa per il suo mercato del martedì. I Guambianos sono dediti all’agricoltura, sono abili tessitori (borse, sciarpe e tessuti colorati sono tra le merci più interessanti da acquistare al mercato) ed è qui che si recano per vendere i loro prodotti artigianali. Vestono abiti tradizionali, bombetta in testa e poncho blu annodato sulle spalle; le donne adornano il collo con collane bianche. Si proseguirà con la visita

della Casa Payan e della Casa de Las Plantas, luoghi emblematici della cultura dei Guambianos.

Rientro a Popayan con guida in spagnolo

Pomeriggio libero

Hotel Camino Real (4 stelle) – camera standard

7° GIORNO             POPAYAN/ SAN AGUSTIN (colazione)

Prima colazione in hotel

Trasferimento privato Popayán/ San Agustín con solo autista in spagnolo (6 ore di viaggio circa)

Hotel Akawanka Lodge (3 stelle sup) – camera standard

8° GIORNO  SAN AGUSTIN (colazione)

Prima colazione in hotel

Visita privata full day al Parco Archelogico di San Agustín, Parco Alto de Los Ídolos e Alto de Las Piedras. Guida in spagnolo. Ingressi inclusi

Visita del Parco Archeologico che contiene la più alta concentrazione di statue della zona, alcune alte anche 7 m. Molte statue sono state lasciate dove erano, altre sono state risistemate e collegate da un percorso didattico. Visita del piccolo museo che espone statue più piccole, ceramiche, utensili, gioielli e altri oggetti della misteriosa civiltà. Pomeriggio dedicato alla visita degli altri due parchi dichiarati, insieme a San Agustin, Patrimonio Culturale dell’Umanità: Alto de los Idolos e Alto de las Piedras. Si potrà ammirare il meraviglioso paesaggio del Massiccio Colombiano

Hotel Akawanka Lodge (3 stelle sup) – camera standard

9° GIORNO            SAN AGUSTIN / NEIVA(colazione)

Prima colazione in hotel

Trasferimento privato San Agustín/ Neiva con solo autista in spagnolo (6 ore di viaggio circa)

Nel pomeriggio visita al Deserto de la Tatacoa (1 ora e mezza di viaggio circa). Guida in spagnolo

Partenza alla volta del villaggio di Villavieja e visita del Museo Paleontologico. Successivamente si entrerà nel deserto de la Tatacoa un luogo unico e suggestivo, con i suoi crepacci e sentieri frutto della millenaria azione di erosione del mare e del vento. Passeggiata lungo il sentiero di “El Cuzco” luogo di spettacolare bellezza.

In serata, visita dell’Osservatorio Astronomico (se le condizioni meteo lo consentono). Guida in spagnolo.

Il Deserto de la Tatacoa è il luogo migliore in Colombia per osservare il cosmo, in quanto ha la più alta copertura della cupola celeste di tutta la nazione. I clienti parteciperanno ad una lezione di astronomia con l’osservazione dei pianeti e dei fenomeni celesti utilizzando i moderni telescopi dell’osservatorio e con l’aiuto di un astronomo professionista.

Hotel Ghl Neiva (4 stelle) – camera standard

10° GIORNO  NEIVA / CARTAGENA DE INDIAS (colazione)

Prima colazione in hotel

Trasferimento privato all’aeroporto di Neiva con solo autista in spagnolo

Volo Neiva/ Cartagena de Indias

Trasferimento privato aeroporto di Cartagena/ Hotel con solo autista in spagnolo

Voila Hotel (Boutique hotel) – camera standard/superior

11° GIORNO  CARTAGENA DE INDIAS (colazione)

Prima colazione in hotel

Giornata libera per la visita di Cartagena

Voila Hotel (Boutique hotel) – camera standard/superior

12° GIORNO  CARTAGENA DE INDIAS (colazione)

Prima colazione in hotel. Giornata libera. Si consiglia l’escursione alle Isole del Rosario. Pernottamento in hotel

Voila Hotel (Boutique hotel) – camera standard/superior

13° Giorno  CARTAGENA / A MSTERDAM

Prima Colazione in hotel.  In tempo utile trasferimento all’aeroporto con autista parlante spagnolo per il volo di rientro in Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

14° Giorno  MILANO

Arrivo e fine dei servizi

FINE DEI SERVIZI

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE

Partenza di gruppo  con accompagnatore dall’Italia

Da Milano                                                                   €    3.950,00

Tasse aeroportuali                                                    €       355,00

Suppl. singola                                                            €      690,00

Assicurazione MBA Silver & I4flight                    €       190,00

LA QUOTA COMPRENDE:

• Voli intercontinentali Air France & Klm in classe economy

• Voli interni Avianca

•Sistemazione in camera doppia standard negli hotel indicati o similari con trattamento di prima colazione

•Trasferimenti in privato come specificato

•Guide locali incluse come da programma

•Visite indicate nel programma e biglietti d’entrata

•Accompagnatore dall’Italia minimo 10 persone

LA QUOTA NON COMPRENDE:

•Tasse aeroportuali internazionali

•Tutti i pasti e tutte le bevande

•Escursioni facoltative o ingressi non inclusi nel programma

•Mance, spese personali ed extra in genere

•Tutto quanto non specificato ne “la quota comprende”

SCHEDA TECNICA

Voli aerei preventivati

03/08             Malpensa                   Parigi             06.00 07.45

                      Parigi                         Bogotà            15.40  19.20

07/08             Bogotà                        Popayan         06.14 07.34

12/08             Neiva                          Bogotà           10.30  11.17

                      Bogotà                        Cartagena      12.35   14.05

15/08             Cartagena                  Amsterdam   18.10  10.50+1

16/08             Amsterdam               Malpensa       15.40  17.20

Hotel preventivati

Bogotà :   Hotel de la Opera – camera standard https://www.hotelopera.com.co/

Villa de Levya :  Posada de San Antonio (Posada) – camera standard https://www.hotellaposadadesanantonio.com/

Neiva :  Hotel Ghl Neiva – camera standard https://en.ghlhotelneiva.com/

San Agustin :  Hotel Akawanka Lodge (3 Stelle Sup) – camera standard https://www.akawankalodge.com/

Popayan :  Camino Real https://hotelcaminoreal.com.co/

Cartagena de Indias :  Voila Hotel (Boutique Hotel) – https://www.voilahotels.co/voila-centro-historico/

IL REGNO DEL SIAM

Un viaggio esclusivo tra i più interessanti siti archeologici della Thailandia, l’emozionante Parco Nazionale di Khao Sok e le paradisiache isole dell’azzurro mare della Andamane con l’esclusiva Kho Lipe all’interno del Parco Nazionale Marino di Tarutao.

È da parecchi anni che ho in mente di programmare un viaggio unico tra i luoghi più suggestivi della Thailandia. Questa volta ho deciso, il giorno 11 febbraio 2023 si parte!

Il viaggio inizia con la visita  del Palazzo  Reale di Bangkok,  sfavillante esempio di  ori  e  di  marmi  preziosi costruito  nel  1782. Nell’area del Palazzo Reale e’ incluso il Tempio Wat Phra Keo ovvero il Tempio del Buddha di  Smeraldo, dove e’ conservata l’immagine piu’ sacra e riverita del Lord Buddha in  Tailandia.

Proseguiremo per Ayutthaya che è stata per quattro secoli la capitale del Siam,

La vasta estensione dell’area archeologica e le testimonianze storiche dimostrano che Ayutthaya fu una delle città più imponenti del Sud-Est asiatico: la sua popolazione nel XVII sec. era di oltre un milione di abitanti e la città veniva spesso definita Venezia d’Oriente, al centro di una rete di traffici che andava dalla Cina, all’India, all’Europa. In accordo con la sua importanza storico-culturale, il sito archeologico di Phra Nakhon Si Ayutthaya, adiacente alla città attuale, nel 1991 è stato dichiarato dall’UNESCO patrimonio dell’umanità.

Il viaggio continua in direzione Nord per raggiungere le città di Sukhothai e Si Satchanalai, dove troviamo un’alta concentrazione di siti archeologici.

Un posto magico, un susseguirsi di templi costruiti per rispettare l’antico ordine religioso e mantenere il contatto con Nma, Naga e Meru, l’acqua, il serpente e la montagna sacra. Un luogo suggestivo che l’UNESCO ha voluto dichiarare Patrimonio dell’Umanità e che straordinarie architetture rendono senza dubbio il sito archeologico più affascinante di tutta la Thailandia.

Sukhothai venne costruita come estremo avamposto dell’Impero Khmer secondo criteri architettonici tipici di quella civiltà, molto simili a quelli già sperimentati ad Angkor Wat.

Sukhothai offre straordinarie emozioni puramente estetiche, è un insieme di travolgente bellezza che colloca questo luogo tra i posti che in Thailandia non possono essere trascurati. I chedi, ossia gli stupa conici dei monumenti, sono a forma di loto o di campana e si rincorrono, uno dopo l’altro, a formare una fuga di svettanti testimonianze della fede che, soprattutto con la luce del pomeriggio e del tramonto, diventano splendidi panorami fotografici.

Puntiamo ancora verso Nord per raggiungere Chiang Mai” La Rosa del Nord”  La città conta più di 300 templi (quasi quanti Bangkok), caratteristica questa che le conferisce un fascino particolare.

Subito fuori dal centro abitato si stagliano i 1676 mt. del monte Doi Suthep, sede dell’omonimo, magnifico tempio che sembra vegliare sulla città oltre ad offrire un paesaggio unico soprattutto al sorgere e al calare del sole.

All’interno del Wat si trova uno dei chedi (o stupa) più venerati (e fotografati) dell’intera Thailandia, completamente ricoperto in foglia d’oro.

Terminata la parte archeologica del viaggio ci dirigiamo verso Sud per vivere 3 giorni emozionanti all’interno del Parco Nazionale di Khao Sok, coperto da un’antichissima foresta pluviale sempreverde, circondato da enormi montagne calcaree, segnato da profonde vallate, laghi, grotte emozionanti e popolato da animali selvatici. Il paesaggio è stupefacente, quasi preistorico. Affioramenti di rocce calcaree che raggiungono i 400 metri di altezza spuntano dall’acqua, così come vecchi alberi e mangrovie. La nebbia che circonda le montagne ricoperte di foresta pluviale rendono il luogo molto suggestivo, talvolta surreale. La foresta è piena di grandi farfalle colorate, uccelli azzurri ed è l’habitat della Rafflesia, il più grande fiore del mondo.

Il nostro itinerario continua verso l’azzurro mare delle Andamane, faremo base sull’incantevole spiaggia di Ray Lay per effettuare le escursioni alle isole di Kho Phi Phi , Phra Nang, Chicken island, Kho Tup,è Kho Poda.

Continueremo per l’estremo Sud ai confini con la Malesia per raggiungere l’esclusiva Kho Lipe una delle 51 isole dell’arcipelago del Parco Nazionale Marino di Tarutao, è una delle più remote della Thailandia, vicina al confine meridionale del paese.

Lontana dalla terraferma, le sue acque turchesi trasparenti bagnano spiagge di sabbia finissima. L’area è famosa per i suoi fondali, vero paradiso per gli amanti dello snorkeling e delle immersioni, e le spiagge, angoli di bellezza naturale tra i più stupefacenti del paese.

THAILANDIA

TOUR DI GRUPPO

DI 16 GIORNI – 15 NOTTI

PARTENZA SPECIALE 11 Febbraio 2023

ACCOMPAGNATA DA TOM TACCARDI

Un viaggio esclusivo tra i più interessanti siti archeologici della Thailandia, l’emozionante Parco Nazionale di Khao Sok e le paradisiache isole dell’azzurro mare della Andamane con l’esclusiva  Kho Lipe all’interno del Parco Nazionale Marino di Tarutao.

Programma

1 giorno    11 Febbraio  ITALIA / BANGKOK

Partenza dall’Italia con volo di linea. Pasti e pernottamento a bordo.

2 giorno   12 Febbraio     BANGKOK

Arrivo in aeroporto in serata e trasferimento all’hotel, sistemazione in camera con servizi privati e aria condizionata. Pernottamento.

3 giorno   13 Febbraio     BANGKOK

Prima colazione  e partenza  per la  visita  del Palazzo  Reale,  sfavillante esempio di  ori  e  di  marmi  preziosi costruito  nel  1782,  il  quale e’situato  in  un’area  che  racchiude  diverse  costruzioni  di  diversi  stili architettonici  tipo  la Royal  Guest  House,  la Sala  dell’Incoronazione e  la  Funeral  Hall (la Sala dell ’Incoronazione e la Funeral Hall sono  chiuse  alle visite  durante i fine  settimana  e i giorni  di festa ufficiali). Nell’area del Palazzo Reale e’ incluso il Tempio Wat Phra Keo ovvero il Tempio del Buddha di  Smeraldo, dove e’ conservata l’immagine piu’ sacra e riverita del Lord Buddha in  Tailandia. La nostra escursione vi accompagnerà alla scoperta della magnificenza del passato e del profondo rispetto che il popolo Tailandese ha per la Monarchia e per il Buddismo. Rientro in albergo. Pomeriggio a disposizione per visite facoltative. Pernottamento.

4° giorno  14 Febbraio BANGKOK / AYUTTAYA / SUKHOTHAI

Prima colazione. Partenza da Bangkok per il Palazzo Bang Pa-In a 53 km. dalla capitale. Fu residenza estiva dei Re Thailandesi e che conserva ancora splendidi esempi di architettura Thai (come lo splendido padiglione sul lago) e preziose collezioni di porcellane. Proseguimento per le rovine di Ayutthaya, l’antica capitale della Tailandia, distante 86 km. da Bangkok. In questa capitale regnarono ben 33 Re appartenenti a diverse dinastie siamesi, fino a quando nel 1767, fu conquistata e completamente distrutta dalle orde birmane. Il periodo “Ayuthaya” fu quello di maggiore importanza per la storia Thai, con influenza anche sulle epoche successive. Punto d’incontro e di scambi commerciali con mercanti stranieri quali, olandesi, portoghesi, francesi, inglesi, cinesi e giapponesi. Epoca d’oro questa, perché Ayuthaya venne riconosciuta come la più illustre e famosa città d’oriente. Pranzo in un ristorante locale. Dopodiche’ proseguimento verso Sukhothai, quella che fu la capitale del primo Regno del Siam, situata a circa 360 Km. da Ayuthya. Sistemazione nell’albergo riservato. Cena e pernottamento in albergo.

5° giorno 15 Febbraio  – SUKHOTHAI SI SATCHANALAISUKHOTHAI

Dopo la colazione in hotel partenza per la visita dei siti archeologici di Sri Satchanalai e Wat Chaliang. Il Parco Storico di Sukhotai è dal 1991 sotto la tutela dell’UNESCO, si possono osservare le rovine di quella che fu la capitale dell’omonimo regno nel XIV Secolo. Sono ancora visibili parte della cinta muraria, con una delle porte di accesso alla città, e ben 26 templi di cui il più importante è il Wat Mahathat. Pernottamento in hotel a Sukhothai.

6° giorno 16 Febbraio SUKHOTHAI / LAMPANG / CHIANG MAI

Dopo la colazione in hotel partenza per Lampang per la visita dei bellissimi templi di Wat Phra Keow e Wat Lampang Luang. Proseguimento per Lampun per la visita, infine, proseguimento per Chiang Mai.  All’arrivo trasferimento in hotel per la registrazione nelle camere pernottamento a Chiang Mai.

7° giorno 17 Febbraio CHIANG MAI

Prima colazione all’Americana in albergo. Partenza per la visita al Doi Suthep (1676 mt), dove e’ situata la bellissima pagoda di Wat Pra That Doi Suthep, costruita nel 1383 durante il regno del Re “Kue-Na”. Dalla sommita’ del Doi Suthep si gode una vista stupenda sulla pianura di Chiang Mai. Visita ai Templi Wat Suan Dok e Wat Phra Singh dove potrete ammirare l’architettura in stile Lanna. Una sosta ad un vivaio di orchidee. Rientro in albergo nel pomeriggio. Pernottamento.

8° giorno 18 Febbraio CHIANG MAI/ SURAT THANI / KHAO SOK 

Dopo la colazione in tempo utile trasferimento all’aeroporto e partenza in aereo per Surat. All’arrivo proseguimento via terra per raggiungere il Parco nazionale di Khao Sok.  Istituita nel 1980, la riserva gode di un’invidiabile posizione: a metà strada tra l’affascinante costa dell’Oceano Indiano ad ovest e il Golfo della Thailandia ad est. Il parco è perfettamente incastonato sulla terraferma tra l’isola di Phuket, Krabi, Khao Lak e Koh Samui è coperto da un’antichissima foresta pluviale sempreverde, circondato da enormi montagne calcaree, segnato da profonde vallate, laghi, grotte emozionanti e popolato da animali selvatici come bucerotidi, gibboni e tigri.

Arrivo a Khao Sok,  se si tempo lo consente proseguimento al belvedere panoramico. (ottima vista panoramica di Khaosok)

Check in presso al  Raft House sul lago.  Cena e pernottamento

9° giorno   19 Febbraio   KHAO SOK

Prima colazione. partenza per raggiungere il molo di Cheow Lan, l’avventura inizia con una crociera in barca longtail ( una tipica imbarcazione da pesca thailandese) sul lago Cheow Lan. È uno dei posti più belli della terra, con oltre 100 isole con imponenti scogliere calcaree che regalano al lago smeraldo il suo scenario da fiaba. Il paesaggio è stupefacente, quasi preistorico. Affioramenti di rocce calcaree che raggiungono i 400 metri di altezza spuntano dall’acqua, così come vecchi alberi e mangrovie. La nebbia che circonda le montagne ricoperte di foresta pluviale rendono il luogo molto suggestivo, talvolta surreale. Gibboni e buceri sono comunemente visti negli alberi della giungla millenaria sulle sponde del lago. Ritorno al  Raft House per il pranzo. Nel pomeriggio si prosegue con un’escursione nella lussureggiante giungla verde del Parco Nazionale Khao Sok. Imbarco su una zattera di bambù che ci condurrà alla grotta di corallo con impressionanti stalattiti e stalagmiti. Tempo a disposizione per un tonificante bagno nelle acque del lago prima di raggiungere con una crociera  in barca longtail il Raft House sul lago. Pernottamento.

10° giorno   20 Febbraio      KHAO SOK / KRABI/RAI LAY

Prima colazione in hotel.

Escursione in barca lungo il fiume di Khaosok. (possibilità di individuare una flora e fauna, una scogliera calcarea e montagne sempreverdi lungo la strada) (circa 0,45-1 ora)

Al termine trasferimento al Pier e partenza via terra  per raggiungere Krabi, arrivo e proseguimento per la incantevole Railay. Solitaria dalla terraferma, la penisola di Railay è circondata dal caldo Mare delle Andamane, dalla giungla lussureggiante e dalle rocce. Conosciuta anche come Rai Leh, è una piccola penisola tra la città di Krabi e Ao Nang: si raggiunge solo in barca a causa delle alte falesie che tagliano l’accesso continentale. Arrivo e trasferimento al Sand Sea Resort / Railay Bay Resort & Spa / Railay Village Resort / Aonang Beach Home.Pernottamento

Spiaggia di Nopparat Thara

E’ una spiaggia sabbiosa lunga 3 chilometri, davvero un bel posto dove soggiornare o, semplicemente, trascorrere una piacevolissima giornata al mare. Detta familiarmente Tara Beach, ci sia arriva in 10-15 minuti da Ao Nang con i tuk-tuk locali. Tara Beach è una spiaggia molto bella, un lungo arenile chiaro poco frequentato e quindi non troppo caotico (è all’interno del Parco Nazionale). Grazie ad un gioco di correnti, vi si forma una lunga striscia di sabbia che permette di raggiungere a piedi i vicini isolotti. Mare color smeraldo e sabbia chiara ricoperta da uno strato di minuscole conchiglie, veniva chiamata originariamente dagli abitanti del posto “Spiaggia di Khlong Haeng”, che significa “spiaggia del canale prosciugato”. Il canale si prosciuga durante la bassa marea e tutta l’area ritorna ad essere un’unica grande spiaggia. Qui si trova la sede del Parco Nazionale della Spiaggia di Noppharat Thara e dell’arcipelago di Phi Phi. Il Parco occupa una vasta superficie, sia sulla terraferma che in mare.

11° giorno 21 Febbraio RAI LAY / PHI PHI ISLAND / RAI LAY

Prima colazione in hotel  Intera giornata dedicata alla scoperta di Koh Phi Phi .

Partenza dall’hotel con minibus e trasferimento al punto di imbarco. Solo 45 minuti di navigazione con il motoscafo veloce per raggiungere l’isola di Phi Phi e il suo arcipelago. Visita all’isola di Bamboo e a Maya Bay dove e’ stato girato un noto film con Di Caprio.  Sosta in alcuni dei punti principali dell’isola per rilassarsi sulla spiaggia o per ammirare i fondali corallini ricchi di vita sottomarina. (le fermate verranno decise al momento sulla base delle maree, delle condizioni atmosferiche o altre ragioni, a discrezione del capitano della barca)

Maschera e boccaglio a disposizione.

Ritorno a Rai Lay. Pernottamento in hotel.

12° giorno 22 Febbraio RAI LAY/ TOUR DELLE 4 ISOLE/ RAI LAY

Una gita in barca alla volta di 3 fra le piu’ belle spiagge della provincia di Krabi e di una delle zone di snorkeling fra le piu’ ricche di vita marina. Giornata ideale per nuotare, ammirare I fondali e per rilassarsi al sole. Maschera e boccaglio a disposizione e pranzo al sacco.

07:45 – 08:30 Partenza dall’hotel con minibus e trasferimento al punto di imbarco. L’orario esatto

dipende dalla zona dell’hotel e verra’ comunicato al momento della prenotazione.

09:00 Partenza con il motoscafo veloce alla volta di 4 splendide localita’ nei pressi della

costa di Ao Nang. Sosta alla spiaggia di Phra Nang. Breve visita alla Grotta della Principessa e a seguire tempo a disposizione sulla spiaggia, bagno e possibilita’ di snorkeling

• Sosta a Chicken Island, dove praticare dello snorkeling dalla barca.

• Sosta all’isola di Tup per rilassarsi sulla spiaggia e per fare il bagno.

• Sosta all’isola di Poda per rilassarsi al sole, fare il bagno e consumare un pranzo al sacco

leggero.

Ritorno a Rai Lay. Pernottamento in hotel.

13° giorno  23 Febbraio RAI LAY / KOH LIPE

Prima colazione in hotel  . Partenza per l’iddiliaca  Koh Lipe  una piccola isola nel sud della provincia di Satun, e si trova nel Mar delle Andamane. L’isola fa parte del Parco Nazionale Marino di Tarutao, un parco che ne raggruppa di più di 70. Le isole si trovano a circa 40 km off-shore dalla costa occidentale thailandese e tutte possono essere visitate con gite di un giorno . Arrivo e tempo a disposizione per scoprire l’isola o per il relax. Pernottamento in hotel. Lipe Beach Resort / Lipe Power Beach Resort

14° giorno  24 Febbraio KOH LIPE / KOH TARUTAO/KOH LIPE

Prima colazione in hotel. Giornata dedicata alla scoperta delle baie di Koh Lipe come la Sunrise beach e la Sunset beach  ed alcune isole del Parco Nazionale Marino di Koh Tarutao. Il Parco Nazionale di Koh Tarutao si estende per circa 1490kmq, un gruppo di 51 Isole sparse nel mare delle Andamane al confine con la Malesia, una destinazione ancora praticamente vergine.

La maggior parte delle Isole sono disabitate, le più grandi dell’arcipelago sono: Koh Tarutao, Koh Adang, Koh Rawi, Koh Lipe, Koh Batuang e Koh Klang. Koh Tarutao, è stato dichiarato Patrimonio Mondiale dell’Umanita dall’Unesco nel 1990. Spiagge di finissima sabbia bianca, mare limpido cristallino, barriere coralline abitate da pesci multicolori, natura e foreste intatte sono ciò di cui potrete godere visitando l’arcipelago. Ritorno al resort. Pernottamento

15° giorno  25 Febbraio KOH LIPE / HAT YAI/BANGKOK

Prima colazione, Nel tardo pomeriggio trasferimento all’aeroporto di  Hat Yai e partenza in aereo per Bangkok. Arrivo trasferimento in hotel, pernottamento.

16° giorno  26 Febbraio  BANGKOK/MILANO

Prima colazione e trasferimento all’aeroporto per il volo di rientro in Italia. Pasti a bordo.

Arrivo in Italia. Fine dei nostri servizi.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE A PERSONA

Da Milano in camera doppia                    Euro   2950,00 

Supplemento camera singola                    Euro     su richiesta

Tasse aeroportuali                                        Euro      415,00  da verificare al momento dell’emissione

Assicurazione annullamento                      Euro       155,00

LA QUOTA COMPRENDE:

Voli di linea Emirates da Malpensa  in classe economica

Voli interni in classe economica

Tutti i trasferimenti in servizio privato

Il trattamento di pernottamento e prima colazione e pasti come specificato nel tour

Sistemazione in hotel in camera doppia

Tutte le visite e le escursioni su base privata con guida parlante italiano

Accompagnatore dall’Italia per minimo 12 passeggeri

LA QUOTA NON COMPRENDE

Pasti e bevande

Tasse aeroportuali e d’imbarco

Mance, spese personali ed extra in genere

Tutto quanto non specificato ne “la quota comprende”

SISTEMAZIONI NEL TOUR

Sukhothai:    SUKHOTHAI TREASURE – Superior Rom

Chiang Mai: CENTARA RIVERSIDE HOTEL Superior Room

Khaosok :      Raft House

Krabi -Rai Lay: Railay Bay Resort  Dlx Cottage

Koh Lipe :     Lipe Sita Beach Resort (deluxe pool view room) http://sitabeachresort.com/

THE TIGER LAND

Un viaggio esclusivo tra le tigri del Parco Nazionale di Bandhavgarh, i luoghi più affascinanti del Karnataka e la suggestiva Goa

“Benvenuti nella terra delle tigri”

Se vedere una tigre è in cima alla tua lista dei desideri, parti con noi per scoprire il Parco Nazionale di Bandhavgarh. All’interno del parco vivono tra le 60 e le 70 tigri del Bengala, con la loro alta densità hai una grande possibilità di vedere la tigre. In effetti, si dice spesso che sei fortunato se avvisti una tigre negli altri parchi nazionali dell’India e davvero sfortunato se non avvisti una tigre a Bandhavgarh.

Il nostro viaggio inizia con il Parco Nazionale di Bandhavgarh, è il più famoso dell’India, si trova nelle colline Vindhya del distretto di Umaria nel Madhya Pradesh, il Parco è rinomato per una delle più alte concentrazioni di tigri in India ed è uno dei parchi più piccoli del paese. La grande maggioranza delle sue tigri vive nel territorio relativamente compatto del Parco Nazionale di Bandhavgarh, che costituisce il nucleo della più grande Riserva della Tigre di Bandhavgarh. Le tigri sono senza dubbio le superstar con buoni tassi di avvistamento hanno reso questo piccolo parco la destinazione di riferimento per chiunque voglia avvistare la tigre.

Il Parco di Bandhavgarh è una superba destinazione anche per la fauna selvatica, all’interno vivono numerose specie di cervi, macachi e languri, nonché creature più insolite, tra cui orsi bradipi, volpi indiane, sciacalli e lupi.

Lasciate le tigri di Bandhavgarh il viaggio prosegue per Il Karnataka, il sesto stato più grande dell’India. Si trova nella parte sud-occidentale del paese. Bengaluru ( Bangalore) è la capitale dello stato, famoso per le sue antiche rovine, 34.000 templi scolpiti, monumenti protetti a livello nazionale, città cosmopolite, foreste sempreverdi, spiagge panoramiche, numerosi centri di yoga, cibo, seta ed il rinomato legno di sandalo.

Scopriremo lo splendore regale di Mysore o Mysuru che si trova a 770 m sul livello del mare, una città tranquilla e famosa per la sua seta ed è anche un fiorente centro per la lavorazione del legno di sandalo e dell’incenso. La città è ricca di storia come il Mysore Palace, costruito in stile indo – saraceno, è uno dei palazzi più grandi e sfavillanti dell’India. È un caleidoscopio di vetrate, specchi, dorature e colori. Ci sono porte in legno intagliato, pavimenti a mosaico e dipinti squisiti.

Non mancherà la visita Srirangapatnam e l’imponente Forte Srirangapatnam che fu costruito nel 1454 ed è uno dei luoghi più importanti dell’isola. Circondato da una doppia cinta muraria, la cittadella presenta parapetti turriti, sotterranei, stanze di guardia, le grandi porte d’ingresso e un ponte, ancora in uso.

Il viaggio prosegue per Shravanbelagola, per ammirare una delle statue più alte e spettacolari del mondo, si trova in questa piccola città in cima alle colline di Indragiri. La colossale statua monolitica è alta 18 metri. I lineamenti splendidamente cesellati di questa statua incarnano la serenità.  Si prosegue per la visita di Belur e Halebid  dove visiteremo il  tempio Hoysaleswara ricco di dettagli scultorei. Le pareti del tempio sono ricoperte da un’infinita varietà di divinità, dee, animali, uccelli e ballerine.

La prossima tappa del viaggio sarà Hampi,  un museo all’aperto di templi.  Il monumento più sorprendente di Hampi, è il complesso del tempio di Vittala, con i suoi 56 pilastri musicali. La leggenda narra che Lord Vishnu lo trovò troppo grandioso per viverci e quindi tornò alla sua “umile casa”.

Lungo la strada che ci condurrà a Goa visiteremo Badami  famosa per i suoi templi rupestri scavati nella roccia e per i templi strutturali in stile Chaluky.

Il nostro viaggio terminerà nella suggestiva Goa, lo stato più piccolo dell’India che si trova tra la catena dei Sahyadri dei Ghati occidentali e il Mar Arabico, sulla costa occidentale dell’India. La capitale di Goa è Panaji e la sua lingua ufficiale è il Konkani. Conosciuta anche come la capitale del divertimento, Goa è una destinazione turistica in India che vanta spiagge vivaci, vita notturna frizzante, il fascino della città vecchia con un patrimonio architettonico portoghese di oltre 300 anni, con le sue caratteristiche case colorate, chiese e cattedrali, palme verdeggianti, piantagioni di anacardi, carnevali vivaci, mercatini delle pulci, cucine deliziose e molte attività ricreative. Uno stato di feste, Goa pulsa al ritmo della musica poiché qui ogni giorno è un carnevale. Famosa per l’allegra vita notturna, Goa è sinonimo di divertimento e allegria.

THE TIGER LAND

Un viaggio esclusivo tra le tigri del Parco Nazionale di Bandhavgarh, i luoghi più affascinanti del Karnataka e la suggestiva Goa

TOUR DI GRUPPO

DI 14 GIORNI – 13 NOTTI

PARTENZA SPECIALE  17 Novembre 2022

ACCOMPAGNATA DA LARA BATTAGLINO

Se vedere una tigre è in cima alla tua lista dei desideri, parti con noi per scoprire il Parco Nazionale di Bandhavgarh. All’interno del parco vivono tra le 60 e le 70 tigri del Bengala, con la loro alta densità hai una grande possibilità di vedere la tigre. In effetti, si dice spesso che sei fortunato se avvisti una tigre negli altri parchi nazionali dell’India e davvero sfortunato se non avvisti una tigre a Bandhavgarh.

Un viaggio per esplorare i luoghi gloriosi, la storia straordinaria, l’arte sorprendente con raffinate incisioni in antichi templi e monumenti, la fauna selvatica, l’avventura e molto altro.

Programma

1° Giorno:  MILANO / DOHA / DELHI

Partenza dalla città prescelta e proseguimento con volo diretto a Delhi. Pasti e pernottamento a bordo.

2°  Giorno    DELHI – JABALPUR – BANDHAVGARH 

Arrivo, disbrigo delle formalità aeroportuali e in tempo utile volo per Jabalpur. All’arrivo, incontro con la nostra assistenza e partenza verso il Parco Nazionale di Bandhavgarh, uno dei più grandi dell’India.

Il parco Bandhavgarh è stato ricavato in quella che un tempo era la riserva di caccia del maharajà di Rewa, dove è stata catturata la prima tigre bianca, capostipite di numerose generazioni di tigri bianche. Oggi rientra nel Progetto Tigre, un programma di tutela dei felini in pericolo di estinzione.

Oltre alle tigri, è ricco di una grande varietà di vita selvatica, tra cui sciacalli, maiali selvatici, sambar (un tipo particolare di cervo), gaur (bisonte indiano), avvoltoi e molti altri uccelli.

Pensione completa e pernottamento in resort.

3° Giorno  PARCO NAZIONALE DI BANDHAVGARH

Prima colazione. Giornata dedicata ai safari nel parco, uno al mattino e uno al pomeriggio. Pensione completa e pernottamento al resort.

4° Giorno   BANDHAVGARH – JABALPUR – BANGALORE 

Prima colazione. Partenza per Jabalpur e volo su Bangalore. Pernottamento a Bangalore.

5° Giorno   BANGALORE – MYSORE (80 Kms / 2.5 hrs.)

Dopo la colazione trasferimento a Mysore, all’arrivo sistemazione in hotel.

Visita della città.

Mysore: questa città affascinante si trova a 770 m sul livello del mare è una città tranquilla e famosa per la sua seta ed è anche un fiorente centro per la lavorazione del legno di sandalo e dell’incenso. La città è ricca di storia. Il Mysore Palace, costruito in stile indo – saraceno, è uno dei palazzi più grandi e sfavillanti dell’India. È un caleidoscopio di vetrate, specchi, dorature e colori. Ci sono porte in legno intagliato, pavimenti a mosaico e dipinti squisiti. A metà della collina di Chamundi si trova il Nandi Bull, un monolite di 4,8 m. È stato scavato nella roccia solida ed è uno dei più grandi dell’India. Orde di pellegrini vengono qui durante tutto l’anno. Proprio in cima, c’è il tempio Chamundeswari di 2000 anni fa.

Chiesa di Santa Filomena: costruita negli anni ’30 come riproduzione in miniatura della cattedrale di Colonia, questa è la chiesa più grande dell’India meridionale. La chiesa ha pareti bianche, alti soffitti gotici a volta e rappresentazioni in vetro colorato di diversi aspetti della vita di Gesù.

Srirangapatnam: l’imponente Forte Srirangapatnam fu costruito nel 1454 ed è uno dei luoghi più importanti dell’isola. Circondata da una doppia cinta muraria e in parte circondata da un fossato, la cittadella presenta parapetti turriti, sotterranei, stanze di guardia, due  grandi porte d’ingresso, la Mysore door e la  Elephant door ed un ponte, ancora in uso. Nelle vicinanze si trova Daria Daulat Bagh, uno squisito giardino all’interno del quale si trova il palazzo estivo di Tipu. Bellissimi murales raffiguranti scene delle varie battaglie di Hyder Ali e Tipu Sultan adornano questo edificio; qui si trova anche un piccolo museo che espone cimeli appartenenti ai grandi sovrani. Il palazzo è una chiesa in stile europeo, costruita da un missionario francese. Il forte ospita anche il Jumma Masjid, che è stato costruito da Tipu e ha due minareti svettanti, così come il Tempio di Sri Ranganatha, una struttura del X secolo costruita nello stile architettonico Hoysala e Vijayanagar. Questo imponente santuario ospita un’immagine gigante del Signore Vishnu. Appena fuori dal forte si trova Gumbaz, una bellissima tomba, con porte d’ebano intarsiate intarsiate d’avorio, che ospita le spoglie mortali di Hyder Ali, sua moglie e Tipu Sultan.

Pernottamento in Hotel.

6° Giorno   MYSORE – SHRAVANBELAGOLA – HASSAN (135 Kms/ 3 – 4 Hrs)

Dopo la prima colazione partenza per Hassan per la visita di Shravanbelagola.

La parola Shravanabelagola significa il Monaco dello Stagno Bianco. Una delle statue più alte e graziose del mondo, si trova in questa piccola città in cima alle colline di Indragiri. La colossale statua monolitica è alta 18 metri. Incredibilmente semplice, i lineamenti splendidamente cesellati di questa statua incarnano la serenità. Si può accedere alla statua che ha quasi 1.800 anni, salendo 700 gradini scavati nel ripido pendio granitico. Fu scolpita da Aristanemi nel 981 d.C.

All’arrivo ad Hassan, sistemazione in hotel. Nel pomeriggio visita di Belur e Halebid

Belur: a 30 km da Hassan, Belur è un’attrazione turistica con i suoi squisiti templi. Situato sulle rive del fiume Yagachi, il tempio di Chennakeswara è uno dei migliori esempi di architettura Hoysala. Ci sono voluti 103 anni per completarlo. La facciata del tempio è piena di intricati fregi scultorei senza alcuna parte lasciata vuota. L’interno del tempio è ancora migliore e contiene molti pannelli squisiti e pilastri riccamente scolpiti. Vale la pena visitare anche il tempio Veeranarayana e altri santuari più piccoli.

Halebid: 14 km da Belur e 39 km da Hassan, il tempio Hoysaleswara di Halebidu è ricco di dettagli scultorei. Le pareti del tempio sono ricoperte da un’infinita varietà di divinità, dee, animali, uccelli e ballerine. Due massicci tori monolitici custodiscono il tempio.

Pernottamento in Hotel.

7° Giorno   HASSAN – HAMPI (330 Kms/ 06 – 07 Hrs)

Dopo la prima colazione partenza per Hampi. Arrivo e sistemazione in hotel. Tempo a disposizione. Pernottamento

8° Giorno   HAMPI

Dopo colazione, escursione di un’intera giornata alla visita dell’Impero Vijayanagar:

il potente impero di Vijayanagar fu fondato nel 1336 da due fratelli: Harihara e Bukka. Sebbene i Moghul fossero i potenti sovrani predominanti a quei tempi e stessero rafforzando la loro presenza in  quasi  tutto il subcontinente, trovarono l’impero Vijayanagar del sud troppo difficile da abbattere. Durante il regno di Krishnadevaraya, dal 1509 al 1529, il regno di Vijayanagar prosperò sia economicamente che culturalmente. Coprendo un’area di circa 26 km, le rovine sono situate nel mezzo di un paesaggio aspro. Hampi è come un museo all’aperto di templi, il Tempio Virupaksha si erge maestoso, all’estremità occidentale di una strada lunga 700 m, che un tempo era occupata dal famoso bazar di Hampi. Nelle vicinanze si trova il monolite alto 6,7 m di Ugra Narasimha o Lakshmi Narasimha, si trova a Sud del gruppo di templi Hemakuta che comprende il Tempio di Virupaksha. Il Narasimha è una figura a quattro braccia seduta sotto il baldacchino con un serpente a sette teste. Ma di gran lunga il monumento più sorprendente di Hampi, è il complesso del tempio di Vittala, con i suoi 56 pilastri musicali. La leggenda narra che Lord Vishnu lo trovò troppo grandioso per viverci e quindi tornò alla sua “umile casa”. A est del complesso si trova il famoso carro di pietra, con ruote di pietra.

Pernottamento in Hotel.

9° Giorno   HAMPI – PATTADAKAL – AIHOLE – BADAMI (185 Kms/ 05 Hrs)

Dopo la colazione, partenza per Badami, visita di Pattadakal e Aihole.

Pattadakal: delicatamente cesellati, ricchi di dettagli, i templi Papanatha, Virupaksha e Mallikarjuna sono esempi dell’arte scultorea Chaluky. Il mandapa con pilastri in mattoni (III-IV sec) davanti al tempio di Sangameswara. L’ultimo (IX secolo d.C.) è un tempio giainista del periodo Rashtrakuta. Un Nandi alto 2,6 m in pietra verde intenso, ricoperto da un mantello floreale rosso, si trova di fronte al Virupaksha. Questo tempio è ancora utilizzato per il culto.

Aihole: Ci sono 50 templi all’interno delle mura del forte Tempio di Lad Khan appartenente al V secolo d.C., Tempio del Forte di Durg , Tempio di Uma Maheshwari dove una statua finemente scolpita di Brahma il creatore dell’universo è seduto su un fiore di loto.

Dopo la visita proseguimento per la visita delle Grotte di Badami.

Badami: la capitale dei primi Chalukyas, prima conosciuta come Vatapi, è idealmente situata tra due colline rocciose. Badami è famosa per i suoi templi rupestri scavati nella roccia e per i templi strutturali in stile Chaluky.

Pernottamento in Hotel.

10° Giorno   BADAMI – GOA (250 Kms / 06 – 07 hrs.)

Dopo la colazione, partenza  via terra per Goa, All’arrivo sistemazione in hotel e tempo a disposizione per il relax. Pernottamento.

11° Giorno   GOA

Prima colazione giornata a disposizione per il relax o escursioni facoltative.

Pernottamento in hotel.

12° Giorno   GOA

Prima colazione giornata a disposizione per il relax o escursioni facoltative.

Pernottamento in hotel.

13° Giorno   GOA

Prima colazione. Giornata libera. Camera a disposizione fino alla partenza.

Nella notte trasferimento all’aeroporto e partenza in aereo per l’Italia via Doha. Pasti e pernottamento a bordo.

14° Giorno    GOA / DOHA / MILANO

Arrivo.  Fine dei nostri servizi.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE A PERSONA

Da Milano                                          Euro  2.950,00

Tasse aeroportuali                           Euro      450,00

Assicurazione Silver MBA              Euro       150,00 

&I4flight  (costo calcolato sulla quota base)

Supplemento singola                       Euro      790,00

LA QUOTA COMPRENDE:

– Voli di linea Qatar Airways in classe economy

– Voli interni Delhi-Jabalpur & Jabalpur-Bangalore

– Tutti i trasferimenti con mezzo privato A/C & autista locale

– Sistemazione in hotel come specificato in camera doppia

– Il trattamento di: pensione completa a Bandhavgarh, mezza pensione durante il tour e solo prima colazione a Goa

– Tutte le visite e le escursioni come da programma

–  2 safari al parco nazionale di Bandavgarh

– Guide locali parlanti inglese per il parco

– Guida locale parlate italiano da Bangalore a Badami

– Accompagnatore dall’Italia minimo 8 passeggeri

LA QUOTA NON COMPRENDE:

– Tasse aeroportuali

– Visto d’ingresso in India

– Escursioni facoltative non incluse in programma

– I pasti non inclusi e tutte le bevande ai pasti, anche quelli compresi

– Mance, spese personali ed extra in genere

– Tutto quanto non specificato ne “la quota comprende” 

SCHEDA TECNICA

17/11               Malpensa       Doha               13.05    20.50

18/11               Doha               Delhi               02.20   08.25

18/11               Delhi               Jabalpur        13.50    15.05

20/11              Jabalpur        Bangalore      16.50    19.25

30/11              Goa                 Doha               03.55    05.35

                         Doha               Malpensa       07.05    11.35

SISTEMAZIONI PREVISTE

Bandhavgarh NP :   Tiger Den Resort    https://www.tigerdenbandhavgarh.com/

Bangalore :  Goldfinch Retreat   http://www.goldfinchhotels.com/Retreat

Mysore :  Royal Orchid Metropole   https://www.royalorchidhotels.com/

Hassan :  Hoysala Resort   https://www.hoysalavillageresorts.com/

Hampi :   Heritage Resort    http://www.indoasia-hotels.com/

Badami :   Hotel Badami Court 

Goa :   Whispering Palm Beach Resort    http://whisperingpalms.com/goa/

LADAKH, INDIA

MATHO MONASTERY

Vicino alla riva del fiume Indo, non lontano dal famoso monastero di Thiksey, sulla cima di una montagna si erge il monastero di Matho, uno dei due monasteri della setta Sakyapa del buddismo tibetano, il monastero di Matho o Mangtro Gompa ospita una vasta collezione di Thangka (dipinti) buddisti che risalgono al XIV secolo, che furono portati dal Tibet. Il monastero è conosciuto anche per il suo famoso Oracle Matho Nagrang Festival, durante il quale vengono eseguite danze rituali. Cade il 14° e il 15° giorno del primo mese del calendario tibetano, questo festival viene celebrato per celebrare la visita di due divinità (Rongtsan) a questo santuario e si dice abitino per alcune ore il corpo di due monaci.

Lo scopo principale degli oracoli è di predire la fortuna delle comunità locali e dei villaggi per l’anno a venire. Questi monaci sono considerati i veicoli degli oracoli per i prossimi quattro anni e si purificano facendo il digiuno e una intensa e lunga meditazione per essere preparati a ricevere gli spiriti degli oracoli. Quando sono posseduti si dice che siano in grado di eseguire molte imprese sbalorditive come tagliarsi il corpo con lame affilate e camminare intorno ai bastioni dell’ultimo piano con gli occhi bendati senza paura di cadere dalla parete rocciosa sottostante.

Durante la mia visita ho avuto la fortuna di assistere alla cerimonia dedicata al Grande Lama, il monastero era brulicante di pellegrini che indossavano splendidi abiti tradizionali arricchiti da antichi monili, vi assicuro che oggi nel 2022 anche in Ladakh non è facile vedere donne che indossano lo Yogar o Lokpa,  un abito distintivo indossato solo dalle donne. Il mantello è realizzato in pelle di pecora con la parte in lana rivolta verso l’interno che tocca il corpo di chi lo indossa, mentre all’esterno è solitamente stampato o ricoperto da un tessuto verde, arricchito con motivi di broccato rosso o di seta per un aspetto incantevole.

Molte donne indossavano lo sfavillante Perak (copricapo Ladakhi). Come nella maggior parte delle comunità tribali, le donne detengono gran parte della ricchezza portatile delle loro famiglie. E il loro prezioso possesso è il Perak, un enorme e pesante copricapo azzurro turchese che va dalla fronte di chi lo indossa fino alla parte bassa della schiena. L’esclusivo ornamento è meticolosamente intarsiato con pietre di turchese su una base imbottita, mentre i suoi bordi sono impreziositi da ciondoli in argento e ciondoli in corallo. Inutile dire che Perak è considerato uno status symbol della famiglia proprietaria, ed è passato di madre in figlia in eredità. Si dice che quando si rintracciano i proprietari, alcuni dei Perak ancora esistenti potrebbero rivelare un lignaggio completo delle famiglie, che si estende fino ai tempi storici.

Tra i monili più apprezzati dalle donne è il Gau o Kau (amuleto Ladakhi), un amuleto d’oro esagonale o ottagonale delle dimensioni di un pugno finemente lavorato e  arricchito con turchesi, perle e pietre preziose.  

LADAKH IL PICCOLO TIBET

Il Ladakh è una regione situata nello stato di Jammu e Kashmir, in India. La città di Leh si trova sull’autostrada Leh-Srinagar e dista poco più di 400 km da Srinagar, la capitale estiva del Jammu e Kashmir. Uno dei posti più belli della Terra, il Ladakh, situato nella parte settentrionale dell’India, è un luogo ricco di panorami mozzafiato ed una natura incontaminata. Le magnifiche montagne e gli affascinanti laghi ti toglieranno il fiato. Questa bellissima regione ha una topografia diversificata: lussureggianti valli verdi e laghi glaciali, villaggi rustici e stupefacenti Gompas. Il Ladakh ti permette di fuggire dalla tua vita frenetica ed è la destinazione perfetta per rinvigorire te stesso. Insieme alle bellezze naturali, il turismo del Ladakh offre una ricca esperienza culturale. Le persone, la cultura e l’ambiente si fondono in un’armonia che ti regala un’esperienza ricca.

Il clima del Ladakh varia a seconda della regione e della stagione. In generale, i mesi tra luglio e settembre sono considerati mesi estivi, quando il clima è gradevole in tutta la regione. Una delle destinazioni turistiche più ambite, il gioiello della corona dell’India settentrionale, in gran parte inesplorato e da scoprire, il Ladakh è un’esperienza magica per qualsiasi turista.

Abitato principalmente da buddisti e musulmani, la lingua principale parlata qui è il ladakhi, sebbene abbia anche un tocco di urdu e influenza tibetana. La cultura del Ladakh è distinta dal resto del paese. Ha una miscela unica di culture tibetane, dell’Asia centrale e indiana. Questa fusione è attribuita all’alta quota e alla lontananza della regione. Il Ladakh ha un ricco patrimonio culturale di danze popolari e canti popolari. La loro vita quotidiana è piena di canti e balli popolari. La loro danza popolare è nota per i costumi colorati e i movimenti delicati. Durante i festival, il popolo Changthang esegue la danza Jabro. La danza Shon viene eseguita in ogni occasione festiva. Forme di danza popolare, musica, cucina e festival sono i principali punti salienti del luogo.

VIAGGIO IN KASHMIR & LADAKH

I VILLAGGI DEI DARDI

IL FESTIVAL DI HEMIS

Partenza Speciale 30 Giugno

Una viaggio unico attraverso i luoghi più affascinanti del Kashmir & Ladakh

 Un viaggio nella remota regione dell’Altopiano Tibetano, è una spettacolare avventura in una regione dal paesaggio lunare dove la fede buddista ha eretto monasteri arroccati sulle montagne del bacino dell’alto Indo. Il Ladakh rimane l’ultimo baluardo della cultura tibetana nel suo ambiente naturale. 

Montagne, storia; un viaggio alla scoperta del continente religioso indiano attraverso il grandioso scenario dell’Himalaya. 

Programma

1 giorno 30  Giugno: ITALIA / DELHI (Voli di linea)

Partenza dalla città prescelta e proseguimento con volo diretto a Delhi. Pasti e pernottamento a bordo.

2 giorno 1 Luglio: DELHI / SRINAGAR (KASHMIR)

Arrivo nella capitale dell’India e proseguimento in aereo per Srinagar. Arrivo dopo circa 1 ora di volo, trasferimento e sistemazione in lussuose Houseboat, le famose case galleggianti sul lago Dal. Pomeriggio a disposizione. Pernottamento.

3 giorno 2 Luglio: SRINAGAR

Prima colazione. Giornata a disposizione per il relax sul lago Dal o eventuali visite facoltative in “chiara”( la gondola del Kashmir) o escursioni nelle valli  e ai villaggi montani dei dintorni. Pernottamento.

4 giorno 3 Luglio: SRINAGAR / KARGIL

Prima colazione, partenza per Leh via terra percorrendo tortuose strade di montagna. Fantastici panorami, strapiombi mozzafiato e passi a 4.000 metri di altezza. Pernottamento a Kargil.

5/6 giorno 4-5 Luglio: KARGIL / DAHANU / VILLAGGI DEI DARDI / LAMAYURU

Prima colazione, partenza via terra per Dahanu (villaggi dei Dardi) il percorso si snoda attraverso luoghi straordinari e panorami mozzafiato, attraversando valli ricche di vegetazione e numerosi stupa, giungeremo nella valle dei Dardi, aperta ai turisti solo da pochissimi anni. I Dardi discendenti di Alessandro Magno si sono insediati in questa zona durante le lunghe esplorazioni dell’imperatore. Le giornate saranno dedicate alla visita della popolazione e dei villaggi circostanti.

7 giorno 6 Luglio: LAMA YURU / ULETOKPO

Prima colazione, partenza per la valle di Lamayuru dove si visiterà il villaggio con il monastero, incastonato in uno splendido anfiteatro di montagne color ocra e si raggiunge con un percorso a piedi di 15 minuti circa. Il Monastero di Lamayuru, considerato il più antico del Ladakh, è situato in un luogo di grande fascino e bellezza. Proseguimento per Uletokpo, un luogo misterioso e inaccessibile. Pernottamento in campo tendato.

8 giorno 7 Luglio: ULETOPKO /  MONASTERO DI ALCHI / LEH

Prima colazione, giornata dedicata alla visita del monastero di Alchi, famoso per i suoi dipinti e le sue opere d’arte. Il monastero è considerato il più vecchio del Ladakh (XII sec.). Proseguimento per Leh e arrivo in serata nel capoluogo del Ladakh situato a 3505 metri di altitudine. Trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

9 giorno  8 Luglio : LEH FESTIVAL  DI HEMIS

Dopo la prima colazione partenza per assistere  alle celebrazioni del Festival di Hemis, che ricorda la nascita di Guru Padmasambhava, si dice abbia portato Buddhismo Vajrayana in Bhutan e Tibet. Venerato in tutta l’area Himalayana e considerato il secondo Buddha.  il monastero di Hemis è il più grande e più ricco monastero di  tutto il  Ladakh.  Alle ore 9 le feste di compleanno del Guru Padmasambhava iniziano nel cortile, pieno di Ladakhis locali e pellegrini buddisti. Una piattaforma rialzata con un sedile riccamente imbottito e un tavolino tibetano finemente dipinto è posto con gli oggetti cerimoniali – tazze piene di acqua santa, riso crudo, Tormas di pasta e burro e bastoncini d’incenso. Numerosi musicisti eseguono brani di musica tradizionale con vari cimbali, tamburi, , piccole trombe e altri grandi strumenti a fiato.  Il momento più importante del festival, è il raduno dei lama attorno al pennone centrale che eseguono le danze mistiche e le rappresentazioni sacre (Chams), adornati con  maschere di cartapesta riccamente decorate. Nel pomeriggio ritorno a Leh per godere di un tour guidato della città, il cui orizzonte è dominato dal Palazzo Reale. Costruito nel 17 ° secolo, questo imponente palazzo in pietra di nove piani,  è una delle più affascinanti rovine architettoniche della regione.  Pensione completa.

10° Giorno 9 Luglio  LEH FESTIVAL  DI HEMIS / ESCURSIONE AI MONASTERI DI STAKNA, E THAG THOG

Dopo la prima colazione partenza per assistere  alle celebrazioni del Festival di Hemis ( il programma della giornata potrà subire ordini diversi di esecuzione in base alle cerimonie del festival) In tempo utile partenza per la visita del gompa di Thag Thog (11 km da Hemis), dove si potrà visitare la grotta di meditazione di Padmasambawa, il Guru più importante del lamaismo tibetano. La visita è interessante anche per la bellezza dei panorami, gli scorci scenografici sulla valle dell’Indo e le circostanti montagne. Proseguimento per un’escursione  al monastero di Stakna, arroccato sulla cima di una collina sulle sponde dell’Indo, dove si potrà visitare la grotta di meditazione di Padmasambawa, il Guru più importante del lamaismo tibetano. Rientro a Leh, pensione completa.

11° giorno  10 Luglio : LEH / ESCURSIONE AI MONASTERI DI THIKS E SHEY

Partenza alle 6, per raggiungere il monastero di  Thiksey per assistere alla puja mattutina, dove i visitatori sono ammessi. Dura fino alle 8.30 circa. Atmosfera suggestiva. Si visita poi il monastero, si prosegue per  Shey, Matho (il migliore) ed il palazzo di Stok, con piccolo museo dei gioelli dei principi di Leh che qui vi soggiornavano. Ritorno a Leh e visita del variopinto bazar. Pensione completa.

12° giorno 11 Luglio: LEH / DELHI

Prima colazione. Trasferimento all’aeroporto e partenza in aereo per Delhi  Arrivo e trasferimento in hotel . Nel pomeriggio possibilità di visita alla vecchia Delhi. Pernottamento.

13 giorno 12 Luglio: DELHI / ITALIA

Prima colazione. Giornata a disposizione per eventuali escursioni facoltative o per lo shopping. Cena libera. In tempo utile trasferimento all’aeroporto e partenza in aereo per l’Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

14 giorno 13 Luglio: ITALIA

Arrivo.  Fine dei nostri servizi.

Viaggio di 14 giorni avventuroso e impegnativo alla scoperta del continente religioso indiano attraverso il grandioso scenario dell’Himalaya, attraverso impervi percorsi himalayani,

QUOTA DI PARTECIPAZIONE

Da Milano                                          €   2590,00      

Iscrizione                                           €       40,00        

Tasse aeroportuali                           €     350,00    da verificare all’emissione dei biglietti aerei

Assicurazione I4T                            Su proposta

LA QUOTA COMPRENDE:

– Voli di linea

– Voli interni come da programma

– Tutti i trasferimenti

– Il trattamento di pensione completa durante le escursioni e pernottamento e prima colazione a  Delhi.

– Sistemazione in Deluxe House Boat a Srinagar, Hotel a Leh e Guest House a Kargil e Lamayuru

– Tutte le visite e le escursioni come da programma

– Guida locale

– Assicurazione

– Accompagnatore dall’Italia minimo 10 passeggeri

EXPLORE ISLANDA

VIAGGIO IN FLY & DRIVE

ISLANDA

LE MAGICHE AURORE BOREALI

EURO 1490

11 Febbraio 2022

L’Islanda è la natura nella sua forma più pura, ogni cascata, fiume, montagna è un tripudio di energia vitale.

Scoprire questa terra è una delle esperienze che nessun viaggiatore dovrebbe mancare.

Visiteremo luoghi magici ed unici, andremo a caccia dell’aurora boreale, cammineremo su un ghiacciaio, vedremo geyser protendersi verso il cielo, relitti dimenticati sulla sabbia, tramonti unici, scogliere sull’oceano.

Io ci ho provato a descrivervi le emozioni, adesso siete voi che dovete viverle.

PROGRAMMA:

1° Giorno 11 Feb:  MILANO- REYKJAVIK – VISITANDO LA CAPITALE DEL PAESE

Partenza da Milano Malpensa per volo diretto Milano- Reykjavik

Arrivo in Islanda, Una volta sbrigate le formalità di ingresso noleggeremo i nostri 4×4 e ci dirigeremo nel centro di Reykjavik. Dedicheremo tutto il tempo a nostra disposizione alla visita della città di Rekjavik, della zona del porto e del centro storico. Gusteremo qualche piatto tipico prima di rientrare nel nostro ostello per conoscerci un po’ e pianificare i prossimi, fantastici, giorni.

2° Giorno 12 Feb:  TRA CASCATE E ANTICHI RELITTI

Oggi si inizia a fare sul serio. Ci dirigeremo verso sud dove incontreremo la cascata di Skogafoss resa ancora più celebre dalla serie del trono di spade e dal magico arcobaleno che fa capolino nelle giornate di sole. Una volta ripartiti ci aspetta la prima camminata del viaggio. Ci dirigeremo infatti lungo il sentiero che dalla spiaggia nera di Solheimasandur conduce in un’ora al relitto del Douglas super DC-3. La carcassa dell’aereo è uno dei luoghi più fotografati d’Islanda ma vi assicuro che la posizione e l’evocatività del paesaggio meritano il nostro tempo. Tornati alle auto visiteremo la cascata Seljalandfoss e la bellissima Gljufrabui, un’altra cascata nascosta tra le più belle del paese. Nel pomeriggio andremo ancora più a sud fino alla spiaggia nera di Reynisfjara che con le sue colonne basaltiche e le grotte nei dintorni ci darà l’impressione di essere finiti in un altro mondo. Chiuderemo questa intensa giornata con il tramonto sul promontorio di Dyrholaey che per me è stato uno dei posti più belli in Islanda e dove puntualmente mi commuovo. Dormiremo nei dintorni di Vik sperando di poter avvistare l’aurora boreale.

3° Giorno 13 Feb: LAGUNE DI GHIACCIO E SCALATA SU UN GHIACCIAIO

Sveglia al mattino per andare a visitare la laguna di ghiaccio di Jokulsarlon attraversando alcuni dei paesaggi più belli d’Islanda. La particolarità della laguna risiede nella presenza di migliaia di iceberg che costellano la superfice. Nei mesi invernali è anche possibile salire sugli scogli di ghiaccio per scattare fotografie memorabili. In presenza di sole, la superfice degli iceberg crea degli effetti di luce assolutamente unici. Credetemi se vi dico che difficilmente dimenticherete questo luogo per il resto della vita. Dopo la laguna andremo anche alla Diamond Beach, una spiaggia vulcanica costellata da enormi pezzi di ghiaccio. Nel primo pomeriggio è il momento di fare la conoscenza del più grande ghiacciaio d’Islanda, il Vatnajokull. Qui potremo effettuare l’escursione al ghiacciaio (circa 130 euro, non compreso nella quota) per visitare le magiche ice cave e camminare armati di ramponi e piccozza lungo una delle lingue di ghiaccio. Nel corso del mio viaggio personale, questa è stata una delle esperienze più belle fatte. Chi non desidera partecipare all’escursione potrà visitare il parco nazionale di Skaftafell dove un breve trekking conduce alla cascata basaltica di Svartifoss e ad una terrazza panoramica sul ghiacciaio. In serata rientreremo a Vik nella speranza di avvistare ancora una volta le magiche luci del nord.

4° Giorno 14 Feb: IL CIRCOLO D’ORO

Oggi è il momento di visitare il circolo d’oro, una delle zone più turistiche d’Islanda ma imperdibile per le meraviglie naturali che nasconde. Inizieremo con la visita alla gigantesca cascata di Gullfoss seguito dal Geyser Strokkur che erutta ogni cinque minuti circa tra gli sguqrdi estasiati dei visitatori. Ci dirigeremo poi al parco nazionale di Thingvellir importantissimo sia sotto il profilo geologico che quello storico. Qui infatti le placche tettoniche nordamericana ed europea si separano di pochi millimetri ogni anno ed il luogo è stato anche il primo parlamento di Islanda. Qui le tribù si riunivano per discutere di questioni politiche ed economiche ed è ancora oggi possibile notare le tracce dei capannoni improvvisati che venivano allestiti in queste occasioni. Pernottamento nella zona di Borgarnes.

5° Giorno 15 Feb: LA PENISOLA DI SNAEFELLSNESS PER UN VIAGGIO AL CENTRO DELLA TERRA

Dedicheremo l’intera giornata all’esplorazione della penisola di Snaefellsness, uno dei pochi luoghi non turistici rimasti sull’isola. Qui le meraviglie naturali si sprecano tra vulcani, spiagge, ghiacciai e paesini delizioni. Inizieremo da Itri Tunga dove potremo osservare le foche che stazionano digli scogli per poi dirigerci verso Arnastapi, un bellissimo villaggio di pescatori, e a Budir con la celebre e solitaria chiesa nera. Dopo pranzo faremo la conoscenza del vulcano Snaefellsjokull e del ghiacciaio che lo avvolge. Se avete già sentito questo nome non c’è da stupirsi, è qui infatti che Jules Verne ambientò il suo testo più celebre “viaggio al centro della terra”. Continuando il periplo della penisola ci imbatteremo nel monte Kirkjufell uno dei simboli più famosi d’Islanda apparso spessissimo nella serie del Trono di spade. Completeremo la nostra visita al villaggio di Stykkisholmur dove sono state girate molte scene del film “Walter Mitty” prima di rientrare nella nostra guest house a Borgarnes.

6° Giorno 16 Feb: IMMERGERSI IN UN FIUME TERMALE

Oggi ci dedichiamo un po’ al relax ma dovremo sudarcelo. Inizieremo a macinare chilometri diretti al cratere vulcanico di Kerid che presenta un lago dai colori meravigliosi. Dopo la visita ci dirigeremo nella zona termale di Hveragerdi. Qui ci aspetta un breve ma intenso trekking per raggiungere un meraviglioso e rilassante fiume termale immerso nella natura. Potremo fare quindi il bagno in questo luogo appartato e fuori dal mondo godendoci i silenzi del nord. Rientreremo quindi a Reykjavik per goderci il tramonto dal Perlan, la cupola di vetro che sovrasta la città.

7° Giorno 17 Feb: TRA POZZE DI FANGO E COLATE LAVICHE

Oggi visiteremo un’altra zona poco conosciuta del paese, la penisola di Reykjanes. Visiteremo il parco nazionale di Reikjanesfolkvangur con il profondissimo lago Kleifarvatn e le zone geotermiche tra geyser e pozze di fango incandescente. Visitermo poi il villaggio di pescatori di Grindavik prima di dirigerci alla famosissima Blue Lagoon. Qui chi vorrà potra rilassarsi tra le sue acque azzurre (costo approssimativo 75 euro). Rientro e pernottamento a Reykjavik.

8° Giorno 18 Feb: REYKJAVIK – MILANO

In tempo utile, partenza  verso l’aeroporto di Keflavik in per la restituzione dei veicoli ed i controlli di sicurezza. Lasceremo quindi l’Islanda diretti in Italia con la gioia di avere visitato uno dei paesi più belli del mondo e con voglia di tornare al più presto. Arrivo e fine dei servizi

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

Da Milano Malpensa             Euro 1370,00   

Assicurazioni                         Euro   120,00

LA QUOTA COMPRENDE:

Voli low cost in classe economica con il solo bagaglio a mano (gli operativi dei voli saranno comunicati una volta che il gruppo è stato formato)

Tutti i pernottamenti in camera doppia o multipla in guesthouse o ostelli boutique con bagno in comune.

Noleggio auto 4×4 occupata da 5 passeggeri con assicurazione TOTALE già inclusa nel pacchetto. Significa che non dovremo preoccuparci di nulla e che non ci sono costi nascosti. .

Chilometraggio illimitato

Assicurazione sanitaria e bagaglio

Assicurazione annullamento IMA GOLD SPECIAL (compreso Covid 19)

 Assicurazione I4FLIGHT

Assicurazione WIZZ FLEX

Accompagnatore dall’Italia

LA QUOTA NON COMPRENDE:

Carburante auto (da dividere equamente tra i partecipanti)

Escursione facoltativa alle grotte di ghiaccio (circa 130 euro)

Blue Lagoon facoltativa (circa 75 euro)

Eventuale Tampone Covid 19 (circa 60 euro)

Pasti, bevande e spese personali

Tutto ciò che non rientra nella “quota comprende

 

PER INFO E PRENOTAZIONI:

Per prenotare è sufficente mandare una mail o telefonare a:

Explorando Tour Operator, Via Alessandro Manzoni 3/a – 10122 Torino

Tel: 011540520

E-mail: info@explorandoviaggi.it

LE ISOLE FAROER

Incontaminate, inesplorate e incredibili

“Lontano nell’oceano che luccica e luccica come l’argento vivo si può trovare una piccola terra color piombo.In proporzione all’immenso oceano, la dimensione della minuscola terra montuosa è come un granello di sabbia sul pavimento di una sala da ballo.Ma visto attraverso una lente d’ingrandimento questo granello di sabbia è un mondo intero, con montagne e valli, insenature e fiordi e case con piccoli esseri umani.A un certo punto c’è anche un piccolo centro storico completo, con barche e moli, magazzini, strade, vicoli tortuosi e ripidi, giardini, mercati e cimiteri.C’è anche una vecchia chiesa situata sopra la città;dal suo campanile c’è una vista sui tetti delle case e oltre, lontano sull’oceano onnipotente”.

(William Heinesen, “The Lost Musicians”, 1950.)

Posizionate strategicamente tra Europa e Nord America, le Isole Faroe distano solo un paio d’ore di volo dai centri metropolitani del Nord Europa. Secoli di relativo isolamento hanno portato alla conservazione di antiche tradizioni che ancora oggi danno forma alla vita nelle Isole Faroe.

Un mondo diverso aleggia alla deriva nel vorticoso e ritmico Mare del Nord Atlantico. Un posto come nessun altro sulla terra. Una fuga idilliaca, pacificamente incastonata tra lussureggianti vallate verdi, imponenti scogliere di basalto e cascate che si tuffano direttamente nell’oceano sferzato dal vento. Le 18 isole vulcaniche frastagliate assomigliano a una manciata di rocce sparse a casaccio nell’oceano profondo. Dimora di montagne da mito, case dal tetto di torba simili a quelle degli hobbit e pecore a pelo lungo al pascolo, queste isole costituiscono il parco giochi perfetto per i nostri sensi.

I primi coloni conosciuti nelle Isole Faroe furono monaci irlandesi, che nel VI secolo d.C. parlarono delle “Isole delle Pecore e del Paradiso degli Uccelli”. I coloni dell’era vichinga stabiliscono il loro stato libero Il nome Føroyar (Isole Faroe)  che deriva dall’antico norreno e significa Isole delle pecore, nome dato dai coloni dell’epoca vichinga che arrivarono dalla Norvegia nel IX secolo. La cultura e l’organizzazione medievali delle Isole Faroe erano chiaramente norrene nell’origine e nella forma, e stabilirono il loro Althing (parlamento), in seguito chiamato Løgting, a Tinganes a Tórshavn. Tórshavn è ancora oggi la capitale delle moderne Isole Faroe e sostiene di avere il parlamento più antico del mondo.

ISOLE FAROER

In Fly & Drive

Partenza speciale 6 Dicembre 2021

Scopri il “segreto meglio custodito d’Europa” in questo viaggio in self-drive: la perfetta introduzione alle spettacolari Isole Faroe. Soggiornando in confortevoli guest strutture, avrai la libertà della tua auto per esplorare le meraviglie naturali e culturali di queste isole poco visitate del Nord Atlantico. Dall’antica capitale di Torshavn al remoto villaggio di Gjogv, scopri l’eredità vichinga, le imponenti scogliere di uccelli marini, la cucina eccentrica e le escursioni mozzafiato.

Programma

1 GIORNO 6 Dicembre Milano – Copenhagen

Partenza dall’Italia. Arrivo all’aeroporto di Copenhagen e trasferimento libero alla vostra struttura vicinissima alla Vesteport Station dove si può arrivare e partire per l’aeroporto con il treno. Sistemazione e se il tempo lo consente sarà possibile fare giro orientativo della città. Pernottamento.

2 GIORNO  Copenhagen – Vagar – Sandavagur

In tempo utile trasferimento libero all’aeroporto e volo per Vagar. Arrivo  e ritiro dell’auto a noleggio. Partenza per il villaggio di Gásadalur,  dove scopriremo questo piccolo gioiello, qui si potrà ammirare l’incredibile  vista della piccola isola di Tindhólmur. Proseguimento per  Sandavagur dove trascorreremo la notte.

3° GIORNO            Sandavagur – Mykines – Tórshavn

Partenza per Sørvágur  dove sarà possibile partecipare all’escursione facoltativa (escursione non inclusa nella quota ) per scoprire l’isola di Mykines. Tra imponenti scogliere e grotte con un po’ di fortuna si potranno osservare i simpatici Puffin . Rientro a Sørvágur e proseguimento con la vostra  l’auto per raggiungere il villaggio di Tjornuvik  situato nel Nord dell’isola di Streymoy,  qui si potranno ammirare  le imponenti formazioni rocciose del Gigante e la Strega.  Continuazione verso Tórshavn. Sistemazione e pernottamento.

4° GIORNO   Tórshavn – Suðuroy

Partenza in direzione del porto e imbarco sul traghetto per raggiungere Suðuroy, l’isola più meridionale di tutte ed è la quarta per dimensioni. Dedicheremo il resto della giornata per scoprire la splendida isola con le sue suggestive scogliere, spiagge di sabbia nera e i piccoli villaggi tra gli affascinanti fiordi. Sistemazione e pernottamento sull’isola di Suðuroy.

5° GIORNO   Suðuroy – Kirkjubøur – Tórshavn

Partenza per raggiungere il porto e imbarco sul traghetto che ci riporterà a Tórshavn. Con la nostra auto ci dirigeremo verso Kirkjubøur uno dei villaggi più antichi delle Isole Faroe e sicuramente uno dei più storici. Il villaggio è caratterizzato da casette con i tetti in torba.   Una visita alle rovine della Cattedrale di Magnus del 1300 circa, la chiesa di Saint Olav del XII secolo e l’antica fattoria Kirkjubøargarður dell’XI secolo, completeranno la visita. Rientro a Tórshavn per il pernottamento.

6° GIORNO   Streymoy – Eysturoy – Eiði – Gjógv – Leirvík – Klaksvík – Northern Isles

Partenza da Tórshavn per la giornata dedicata all’esplorazione delle Isole del Nord , si raggiunge l’isola di  Eysturoy e proseguiremo verso il villaggio di Eiði, da dove si può ammirare Slættaratindur, la montagna più alta delle Isole Faroe e le impressionanti formazioni rocciose conosciute come “Risin” e “Kellingin”. Lo scenario suggestivo ci accompagna fino a Gjógv, con il suo il caratteristico porto naturale. Attraverso un tunnel sottomarino decorato decorato con l’arte “light” del noto artista faroese Tróndur Patursson. da Leirvík si raggiunge Klaksvík un ottimo punto di partenza per  esplorare le altre Isole del Nord, ognuna con il proprio paesaggio spettacolare. Puoi esplorare Viðareiði sull’isola di Viðoy, il villaggio più settentrionale dell’arcipelago. Oppure l’isola di Kunoy, l’isola più alta. Pernottamento nelle Northern Isles.

7° GIORNO   Northern Isles – Vagar – Milano

Partenza per raggiungere l’aeroporto Vagar. Restituzione dell’auto a noleggio e imbarco sul volo di linea per rientro in Italia. Arrivo e fine dei nostri servizi.

NB. Trattandosi di viaggio in fly&drive il programma suggerito può subire variazioni.

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

Da Milano Malpensa                                    Euro 1.670,00  

Assicurazioni                                                 Euro   120,00

LA QUOTA COMPRENDE

* Voli aerei tasse incluse

* Noleggio auto occupata da 5 partecipanti, categoria economy con chilometraggio illimitato e CDW- Full insurance

* 7 notti in Guest house, ostelli o Bed&Breakfast come prescelto;

* Trattamento di pernottamento.

LA QUOTA NON COMPRENDE

Polizze Assicurative da calcolarsi sul prezzo finale del viaggio, carburante, pedaggi, pasti, visite ed escursioni. Mance e tutto quanto non specificato ne ”la quota comprende”.

GIORDANIA

LA TERRA DELLE MERAVIGLIE

Una terra ricca di meraviglie naturali e siti così antichi, che al confronto, i forti crociati a guardia delle antiche rotte commerciali sono considerati aggiunte recenti. Si dice che Mosè abbia condotto il suo popolo attraverso gli aridi deserti giordani. Alessandro Magno aprì la strada alle città e alla cultura ellenistiche, mentre i Natabei scolpirono edifici grandiosi, templi e tombe nell’arenaria rossa di Petra. Più tardi ancora, la Giordania divenne un importante centro commerciale dell’Impero Romano e uno sfondo sontuoso per alcuni dei racconti più avvincenti della storia. Sorprendentemente, il paesaggio è cambiato poco negli ultimi 2000 anni. Le sette colline di Amman sono un’incantevole miscela di antico e moderno. Più cosmopoliti della maggior parte delle altre capitali mediorientali, i caffè, i ristoranti, i musei e i negozi di Amman sono fianco a fianco con i resti delle civiltà passate. La reliquia più impressionante è il Teatro Romano restaurato; mentre l’antica Cittadella, domina ancora la città. Fuori dalla capitale vi aspettano gli spettacolari resti greco-romani ben conservati di Jerash. Pieno di templi, fori e colonne; alcuni l’hanno addirittura paragonata a Pompei. Più a sud troverai luoghi biblici come il Monte Nebo, associato agli ultimi giorni di Mosè e famoso per le sue viste abbaglianti sulla Valle del Giordano e sul Mar Morto. Lungo la Kings Highway le suggestive sagome delle città fortificate e dei castelli ricordano i giorni sanguinari delle Crociate. Eppure questi tesori nazionali fungono tutti da precursori del gioiello indiscusso della corona turistica della Giordania: la città perduta di Petra. Riconosciuta come una meraviglia del mondo, questa vasta e unica città, scavata nella roccia a strapiombo, è un’esperienza maestosa.

Petra “Una città rosata vecchia la metà del tempo” Le gigantesche montagne rosse e i vasti mausolei di una razza defunta non hanno nulla in comune con la civiltà moderna e non le chiedono nulla se non di essere apprezzate nel loro vero valore – come una delle più grandi meraviglie mai realizzate dalla natura e dall’uomo. Sebbene sia stato scritto molto su Petra, nulla ti prepara davvero per questo posto fantastico. Bisogna vedere per crederci. Petra, la meraviglia del mondo, è senza dubbio il tesoro più prezioso della Giordania e la più grande attrazione turistica. È una città vasta e unica, scavata nella roccia a picco dai Nabatei, un popolo arabo industrioso che si stabilì qui più di 2000 anni fa, trasformandola in un importante snodo per la seta, le spezie e altre rotte commerciali che collegavano la Cina, India e Arabia meridionale con Egitto, Siria, Grecia e Roma. L’ingresso alla città avviene attraverso il Siq, una stretta gola, lunga oltre 1 km, che è fiancheggiata su entrambi i lati da svettanti scogliere alte 80 m. Anche solo camminare attraverso il Siq è un’esperienza in sé. I colori e le formazioni delle rocce sono abbaglianti. Quando raggiungi la fine del Siq, vedrai per la prima volta Al-Khazneh (Tesoro).

Questa è un’esperienza impressionante. Una massiccia facciata, larga 30 me alta 43 m, scolpita nella roccia a picco sul rosa scuro e che fa sembrare minuscolo tutto ciò che la circonda. Fu scolpito all’inizio del I secolo come tomba di un importante re nabateo e rappresenta il genio ingegneristico di questo antico popolo. Il Tesoro è solo la prima delle tante meraviglie che compongono Petra. Avrai bisogno di almeno 4 o 5 giorni per esplorare davvero tutto qui. Entrando nella valle di Petra rimarrai sopraffatto dalla bellezza naturale di questo luogo e dalle sue eccezionali realizzazioni architettoniche. Ci sono centinaia di elaborate tombe scavate nella roccia con intagli intricati: a differenza delle case, che sono state distrutte principalmente dai terremoti, le tombe sono state scolpite per durare nell’aldilà e 500 sono sopravvissute, vuote ma ammalianti mentre si sfila davanti alle loro buie aperture. Anche qui c’è un massiccio edificio nabateo, Teatro in stile romano, che poteva ospitare 3.000 persone.

Ci sono obelischi, templi, altari sacrificali e strade colonnate, e in alto, con vista sulla valle, c’è l’imponente Monastero di Ad-Deir: una scalinata di 800 gradini scavati nella roccia ti porta lì. All’interno del sito ci sono anche 2 eccellenti musei: il Museo Archeologico di Petra e il Museo Nabateo di Petra, entrambi i quali rappresentano reperti provenienti dagli scavi nella regione di Petra e uno spaccato del colorato passato di Petra. Un santuario del XIII secolo, costruito dal sultano mamelucco, Al Nasir Mohammad, per commemorare la morte di Aronne, fratello di Mosè, può essere visto in cima al monte Aronne nella catena della Sharah. All’interno del sito, diversi artigiani della città di Wadi Musa e di un vicino insediamento beduino hanno allestito piccole bancarelle che vendono artigianato locale, come ceramiche e gioielli beduini, e bottiglie di sabbie multicolori striate della zona. Non è consentito l’ingresso di veicoli a motore nel sito. Ma se non vuoi camminare, puoi noleggiare un cavallo o una carrozza trainata da cavalli per portarti attraverso il Siq di un chilometro. Per gli anziani e/o portatori di handicap, il Centro Visitatori, vicino all’ingresso del Siq, rilascerà un permesso speciale (a pagamento), per l’ingresso in carrozza all’interno di Petra per visitare le principali attrazioni. Una volta all’interno del sito, puoi noleggiare un asino o, per i più avventurosi, un cammello: entrambi sono dotati di gestori e percorrono percorsi designati in tutto il sito.

Petra fu fondata intorno al VI secolo aC dagli arabi nabatei, una tribù nomade che si stabilì nell’area e gettò le basi di un impero commerciale che si estendeva fino alla Siria. Nonostante i successivi tentativi del re seleucide Antigone, dell’imperatore romano di Pompeo e di Erode il Grande di portare Petra sotto il controllo dei rispettivi imperi, Petra rimase in gran parte nelle mani dei nabatei fino al 100 d.C. circa, quando i romani ne presero il controllo. Era ancora abitato durante il periodo bizantino, quando l’ex impero romano spostò la sua attenzione ad est a Costantinopoli, ma da allora in poi decadde di importanza. I crociati vi costruirono un forte nel XII secolo, ma presto si ritirarono, lasciando Petra alla popolazione locale fino all’inizio del XIX secolo, quando fu riscoperta dall’esploratore svizzero Johann Ludwig Burckhardt nel 1812. Parco Archeologico di Petra Il Parco Archeologico di Petra (PAP) copre un’area di 264 dunum (264.000 mq) all’interno di Wadi Musa, considerata un sito turistico e archeologico e un sito del patrimonio mondiale iscritto nella lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO dal 1985. L’area comprende un paesaggio mozzafiato di montagne rocciose color rosa, il cui fulcro è l’incredibile antica città nabatea di Petra, che fu scavata nella roccia più di 2000 anni fa.

GIORDANIA

DA PETRA AL MAR MORTO

Partenza Speciale 23 Ottobre

Accompagnata da Tom Taccardi

Benvenuti in una terra ricca di meraviglie naturali e maestosi siti archeologici!

In questo viaggio scoprirai la patria di una delle 7 meraviglie del mondo, la misteriosa città perduta di Petra, sebbene sia stato scritto molto su di essa, nulla ti prepara davvero per questo posto fantastico. Bisogna vedere per crederci. Petra, la meraviglia del mondo, è senza dubbio il tesoro più prezioso della Giordania. Fuori dalla capitale ti aspettano gli spettacolari resti greco-romani ben conservati di Jerash. Pieno di templi, fori e colonne; alcuni l’hanno addirittura paragonata a Pompei. Più a sud troverai luoghi biblici come il Monte Nebo, associato agli ultimi giorni di Mosè e famoso per le sue viste abbaglianti sulla Valle del Giordano e sul Mar Morto. Lungo la Kings Highway le suggestive sagome delle città fortificate e dei castelli ricordano i giorni sanguinari delle Crociate. non dimenticherai l’incredibile Mar Morto, il punto più basso della terra e il deserto mozzafiato del Wadi Rum che è stato scenario di film leggendari!

9 Giorni- 8 Notti

Programma

1° Giorno  23 Ottobre –  ROMA / AMMAN (+/- 35 Km)

Partenza dall’Italia con volo di linea. Arrivo all’aeroporto di Amman, incontro con il nostro rappresentante in aeroporto e assistenza per il passaggio della dogana e per le altre formalità. Trasferimento all’hotel in Amman per la cena e il pernottamento.

2° Giorno – AMMAN CITY TOUR / CASTELLI DEL DESERTO / AMMAN (+/- 250 Km)

Giro per la città di Amman, la capitale del regno Hashemita di Giordania, nell’età del ferro conosciuta come Rabbath Ammoun e

 successivamente come Philadelphia, una delle dieci città Greco-romane appartenenti alla confederazione urbana di Decapoli e recentemente chiamata la “città Bianca” a causa delle pietre bianche usate nella costruzione delle case. Visiterete il teatro Romano, la Cittadella e il Museo del folklore e dell’archeologia. Pranzo in ristorante locale. Quindi, escursione verso i Castelli del deserto, castelli costruiti dai califfi omayyadi di Damasco verso il VII e VIII secolo. Il castello di Amra racchiude dei bellissimi affreschi murali, esempio raro della pittura musulmana. Quello di Al Karaneh è molto ben conservato. Il castello di Azraq risale all’epoca romana e si trova in un’oasi di palme. Cena e pernottamento ad Amman

3° Giorno  JERASH / AJLOUN / AMMAN (+/- 130 Km)

Partenza per la visita di Jerash; uno degli esempi della civiltà romana meglio conservati, faceva parte della

Decapoli (dieci grandi città romane d’oriente) chiamata anche Pompei dell’Est per il suo incredibile stato di

preservazione, con teatri, chiese, templi (dedicati a Zeus e ad Artemide), un Ninfeo e strade colonnate. La

visita prosegue per Ajloun; un castello del 12° secolo, costruito da Saladino durante la sua gloriosa impresa

alla guida dei crociati, partendo dalla Giordania nel 1189, il castello è un esempio eccezionale dell’architettura militare Arabo-islamica. Cena e pernottamento ad Amman.

4° Giorno – MADABA / MT NEBO / KERAK / PETRA (+/- 310 Km)

Passando dalla Strada dei Re, visita della città mosaico di Madaba, dove sorge la chiesa di San Giorgio, sul cui pavimento si trova la più antica mappa della Terra Santa. La città stessa offre molti famosi mosaici sia in edifici pubblici che privati. Da qui la visita proseguirà per il Monte Nebo, il presunto luogo di sepoltura di Mosè, che si affaccia sulla Valle del Giordano e il Mar Morto. Qui i Francescani costruirono una struttura che protegge una chiesa bizantina del 4° e 6° secolo. Si continua poi verso la Strada dei Re per visitare Kerak, capitale del Regno biblico di Maob. Arroccata in cima ad una ripida collina, Kerak è una città a maggioranza Cristiana, dominata dal castello crociato più grande e meglio conservato della regione. È un tipico esempio di architettura Crociata, con volte di pietra in stile Romanico, numerosi corridoi e forti porte Proseguimento per Petra. Cena e pernottamento all’Hotel Petra.

5° Giorno  –  PETRA

Intera giornata dedicate alla visita di Petra; una città scavata nelle rocce rosa-rosse delle Montagne del Sharah, dai Nabatei. Questo sito venne riscoperto dopo molti anni dallo svizzero Burkhardt. Passeggiata attraverso il Siq, uno stretto e ventoso sentiero tra le rocce, per raggiungere il Tesoro, il teatro romano, Qasr Bint Pharaoun, il Tempio del Leone Alato e altri monumenti. Pranzo in ristorante locale. Cena e pernottamento a Petra.

6° Giorno   –   LITTLE PETRA / WADI RUM (+/- 135 Km)

A soli 15 minuti di auto si trovano Piccola Petra e Beidah, passeggerete tra i villaggi di 8000 anni fa di Beidah e Basta scavati all’Età della Pietra. Si prosegue per il deserto del Wadi Rum, con il suo spettacolare paesaggio lunare, dove è stato girato il film “Lawrence d’Arabia”. A seguire tour di 2 ore in Jeep 4X4. Pranzo in ristorante locale. Cena e pernottamento al campo nel deserto del Wadi Rum.

7° Giorno   –   WADI RUM / BETANIA / MAR MORTO (+/- 300 Km)

Passando dalla strada Araba, visita di Betania; il sito dell’insediamento di San Giovanni Battista, e dove Gesù fu battezzato, come riportato dalla Bibbia (Giovanni 1:28 e 10:40) e dai testi bizantini e medievali. Proseguimento per il Mar Morto; luogo soleggiato tutto l’anno, sito nella Valle del Giordano a circa 422 metri sotto il livello del mare, è uno dei più salati bacini di acqua al mondo. Pranzo al Dead Sea Spa Hotel, pomeriggio libero a disposizione per il nuoto. Cena e pernottamento al Mar Morto.

8° Giorno   –   MAR MORTO

Giornata dedicata al relax o ad escursioni facoltative. Pranzo libero. Cena e pernottamento.

9° Giorno    MAR MORTO / AMMAN / ROMA (+/- 35 Km)

Trasferimento dall’hotel all’aeroporto di Amman per il rientro in Italia, sarete assistiti dal nostro rappresentante in aeroporto per il passaggio della dogana e le altre formalità. Arrivo e fine dei nostri servizi

QUOTA INDIVIDUALE DI PARTECIPAZIONE:

Da Roma                                                        Euro 2.100,00

Quota d’iscrizione                                         Euro      40,00 

Assicurazioni            Under 64                   Euro     120,00

Assicurazioni            Anni 64-74               Euro     140,00

Assicurazioni            Over 74                       Euro     190,00

Avvicinamenti da altre città                       Su richiesta

LA QUOTA COMPRENDE :

–       Voli aerei 

–       Assistenza di personale parlante inglese in aeroporto all’arrivo e alla partenza

–       Tutti gli spostamenti in un confortevole pullman/minibus climatizzato (a seconda del

         numero dei partecipanti)

–       Pernottamento in camera doppia con trattamento di mezza pensione (colazione e cena)

–       Una guida parlante italiano durante tutte le visite

–       L’ingresso ai siti e ai musei menzionati nel programma

–       Pranzi al sacco durante il viaggio come specificato nel programma

–       Cavalcata di 800 metri a Petra

–       Trasferimento aeroporto/hotel e hotel/aeroporto

–       Mance allo staff dell’hotel

LA QUOTA NON COMPRENDE

–           Le tasse aeroportuali & Tasse di uscita

–           Carrozza a Petra

–           Mance ad autisti e guide (è consuetudine dare US$ 5.00 – 7.00 Per persona al giorno)  

Mancia al conducente del cavallo a Petra (US$ 3.00 Per persona)

–           Spese personali e tutto quanto non menzionato alla dicitura “la quota comprende”